Bagno a Ripoli: il botta e risposta tra cittadini e sindaco (con giunta fantasma)

cache_23059088Cambiando l’ordine delle sedie il prodotto non cambia. Per il secondo appuntamento di Dire, Fare Condividere (gli incontri di sindaco e giunta con la cittadinanza), di scena ieri sera a Bagno a Ripoli, il sindaco Casini sceglie di stare solo al tavolo, davanti al microfono. Assessori in platea tra il pubblico e non, come nel la prima uscita a Grassina, accanto a lui ma zitti e muti per tre ore.  Comunque muti anche ieri, a vedere come si tiene testa a domande a pioggia di ogni tipo. Prima o poi saranno pronti al battesimo del fuoco.

Vediamo in sintesi cosa è emerso dal botta e risposta tra sindaco e cittadini.

Mercatino – Il 14 dicembre sarà organizzato a Bagno a Ripoli un mercatino natalizio in cui troverà spazio anche l’olio. Un parziale risarcimento dopo l’annullamento di Primolio causa carenza di prodotto per la mosca.

Scuola Granacci – Stanziati 600 mila euro per lavori di messa a norma e rifacimento del tetto della palestra  e per la costruzione di una nuova palazzina che ospiterà la segreteria didattica, liberando spazio per la didattica.

Piste ciclabili – Entro l’estate la pista ciclabile da Sorgane arriverà fino al giardino dei Ponti. Successivamente verrà prolungata fino a raggiungere il capolinea dell’8, via del Pratello, il giardino in via Rosso Fiorentino.

Marciapiedi trappola – Previsto il rifacimento dei marciapiedi in via Procacci, alcuni tratti di via Roma, via della Nave. Sono già pronti soldi e progetti ma si attenderà l’estate per i lavori allo scopo di gravare meno sul traffico.

Movida – Sono allo studio iniziative (anche musicali) per coinvolgere i giovani nelle sere d’estate. “Occorrerà un po’ di pazienza da parte degli abitanti”, avverte il sindaco.

Parcheggio Bigallo – L’ampliamento (una quindicina di posti) è ultimato. Manca il collaudo. Apertura prevista entro Natale.

Traffico su via Roma – La consigliera comunale di Cittadinanza Attiva Beatrice Bensi ha ricordato il flusso di auto che attraversa il capoluogo, mettendolo in relazione con il gran numero di nuove abitazioni costruite nel Comune di Rignano. Per questo ha proposto di chiedere ad Autostrade, in coincidenza con i lavori della terza corsia, la realizzazione di un apposito casello per Rignano che “salvi” Bagno a Ripoli. Il sindaco ha replicato che la presenza di un casello potrebbe addirittura attrarre maggior traffico, magari anche pesante. Inoltre avrebbe un impatto sul territorio per svincoli e viabilità accessoria. Proposta bocciata a prescindere.

Fontanelli – Le analisi sull’acqua dei fontanelli vengono fatte ogni 15 giorni. Presa in considerazione la proposta di indicare la composizione dell’acqua erogata, così come sulle etichette delle acque minerali.

Tramvia – Confermato il grande interesse di Bagno a Ripoli ad essere collegata a Firenze dalla tramvia. Anche se , ha precisato il sindaco, ci saranno ostacoli tecnici da superare. Come l’attraversamento dell’Arno. Il ponte da Verrazzano non è in grado di sopportare il peso della tramvia, per cui per portarla verso Gavinana e Bagno a Ripoli sarà necessaria la costruzione di un nuovo ponte come è stato fatto tra Argingrosso e Cascine.

Un nome al casello – E’ stato chiesto ad Autostrade e alla apposita commissione toponomastica di poter aggiungere al casello di Firenze Sud il nome di Bagno a Ripoli. Un modo per promuovere la conoscenza del Comune a costo zero.

Giardino dei Ponti – Da potenziare come centralità della frazione, alla quale manca una piazza. In arrivo nuove panchine e altalene per i bambini. Si ipotizza la realizzazione di una struttura leggera con servizi (bar, toilette) ai cittadini.

C’è posta per te – Casini ha ricordato il nuovo servizio “scrivi al sindaco”. Basta andare sul sito del Comune e compilare il format. Risposta garantita entro 72 ore. Mettetelo alla prova.

Prossima tappa: Sorgane, il 3 dicembre.

(19 novembre 2014)

Rispondi