Monitoriamo la notte del Pavoreal. Il mio blog aperto a tutti i cittadini di Antella

E’ in arrivo l’ennesima  serata di Pavorel: mettiamola sotto osservazione. Il primo giorno di ripresa dell’appuntamento discotecaro c’erano stati pesanti disagi per gli abitanti di Antella: urla e scampanellamenti  in piena notte, bottiglie abbandonate ovunque, atti di teppismo. Dal venerdì successivo uno spiegamento di forze, a base di carabinieri, polizia municipale, protezione civile, Vab e steward aveva riportato la situazione sotto controllo. Tra le centinai di giovani che affluivano verso il circolo non si sentiva volare una mosca. E anche all’uscita gli atti di inciviltà e maleducazione sembrava fossero stati arginati.

Ma i controllo si sono un po’ allentati e le scorribande notturne sono, almeno in parte, riprese. Alcuni abitanti se ne sono lamentati apertamente sabato scorso, dopo aver subìto il ritorno delle notti brave. Così, dopo aver partecipato ad un dibattito su Facebook su tolleranza e prevaricazione, ho proposto ai miei interlocutori di monitorare la successiva nottata del Pavoreal (quella in arrivo, appunto) e raccontare su questo blog quanto rileveranno.

Allargo l’offerta a tutti i cittadini di Antella: raccontate sul mio blog la vostra esperienza nella nottata del Pavoreal. Potete scrivere i l resoconto nella voce “Commenti” (qui sotto) o, soprattutto se volete allegare delle foto,  inviarmeli per posta elettronica (francesco.matteini55@gmail.com): provvederò io a inserirli. I testi saranno pubblicati integralmente (sempre che si mantengano nell’alveo della civiltà). Mi impegno a richiamare l’attenzione del Comune, del Crc e delle forze dell’ordine su quanto emergerà. Per una notte, nell’interesse comune, trasformatevi tutti in testimoni-cronisti.

Rispondi