L’avanzata del cemento a Bagno a Ripoli e nei comuni vicini

stemma_Bagno_a_RipoliContinua a crescere il consumo di suolo in Italia. Il cemento avanza e non fa prigionieri. L’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) ha recentemente presentato il rapporto 2015. In Italia il 5,83% del suolo è direttamente impermeabilizzato (un incremento del 158% rispetto agli anni Cinquanta). In Toscana il dato è del 5%, nella provincia di Firenze del 5,9%.

E a Bagno a Ripoli? Nel nostro comune la percentuale di suolo cementificato raggiunge il 7,3% (pari a 544 ettari). Ma ora dovrebbe fermarsi se l’amministrazione comunale manterrà l’impegno dei volumi zero (anche se alcune edificazioni previste a suo tempo potrebbero ancora nascere). Qui di seguito riporto la percentuale di suolo consumato nei comuni dell’hinterland fiorentino e in quelli che confinano con Bagno a Ripoli.

Comune Percentuale suolo consumato
Bagno a Ripoli 7,3
Calenzano 8,6
Campi 27,0
Fiesole 6,7
Firenze 35,2
Greve in Chianti 3,2
Impruneta 6,8
Lastra a Signa 9,1
Pontassieve 3,9
Rignano sull’Arno 4,9
San Casciano 4,8
Scandicci 12,5
Sesto 16,4
Signa 18,6

Per curiosità: il comune toscano più cementificato è Forte dei Marmi (36,7%), mentre quello che ha usato meno il proprio territorio è Sillano (Lucca) con l’1%.

3 commenti

  1. pier luigi zanella

    Non credo le percentuali si riferiscano al ” cementificato” ma all’ urbanizzato, comprendendo l’autostrade, le scuole, gli ospedali ecc. Dove posso controllare se è cosi? Quale la fonte? Grazie

  2. pier luigi zanella

    Grazie Francesco, erano appunto i dati che conoscevo sul territorio impermeabilizzato (il 40% del quale a causa delle strade e similari). Non per colpa tua ma anche in questo rapporto si mescolano termini, confondendoli e sivrapponendoli, tra impermeabilizzato ( anche una scuola, un ospedale, un parcheggio asfaltato, ecc lo fanno) con la cementificazione percepita come costruzione di case, capannoni ecc. I dati forniti dal piano conoscitivo propedeutico alla stesura del PS indicano un virtuosismo, da un punto di vista di costruzioni, eccellente parametrato con i comuni limitrofi che certo non possiamo dire saccheggiati. Potremmo riaprire una discussione già ampiamente condivisa in incontri pubblici o semplicemente rileggere gli atti o sentire chi ha partecipato. Poi possiamo fare ancora meglio e in quella direzione ci muoviamo, dire che Bagno è cementificato è altro. Grazie comunque per l’opportunità di dire due cose in merito

Rispondi