Operazione solidarietà: i migranti ospitati a Grassina

MigrantiBagno a Ripoli è pronta a fare la sua parte nell’operazione di solidarietà e ospitalità per i migranti sbarcati sulle coste italiane. Nei prossimi giorni ne arriveranno dieci (tutti uomini adulti, nessuna donna o bambino) che saranno alloggiati in due appartamenti a Grassina. La Cooperativa l’Orologio di Pontassieve, a cui i migranti saranno affidati, sta firmando in queste ore il contratto di affitto con la proprietà dei due appartamenti e provvedendo alla sistemazione logistica degli ambienti. “Stiamo lavorando da oltre un mese per reperire posti per questa emergenza – spiegano il sindaco Casini e l’assessora al sociale Belli – La cooperativa si occuperà di fornire il vitto, organizzare corsi di italiano e dare assistenza medica e burocratica. Il Comune ha coinvolto tutte le associazioni del volontariato di Grassina, Calcit, Fratellanza Popolare, Acli, Arci, Caritas, per studiare un piano di lavori sociali nei quali impiegare queste persone”.

Nel piano di ripartizione dei migranti fra i vari comuni, predisposto dalla Città metropolitana, è previsto che Bagno a Ripoli ne debba ospitare 40 complessivamente. Per questo l’Amministrazione comunale, che non ha immobili propri da destinare a questo scopo, ha avviato contatti con l’Istituto diocesano per il clero che in tempi rapidi (un paio di mesi) potrebbe completare la ristrutturazione dell’ex convento di Montisoni .

Rispondi