Il Pd ripolese prova a ripartire con nomi nuovi e un programma rigoroso (lunedì 21 l’assemblea comunale)

Edoardo-CiprianettiIl Pd di Bagno a Ripoli prova a ripartire dopo quasi sette mesi trascorsi senza guida. Risalgono infatti ai primi di giugno le dimissioni del segretario comunale Daniele Olschki. Sarà l’assemblea comunale convocata dalla vicepresidente Laura Quinti (anche il presidente De Donno ha dato le dimissioni) per lunedì 21 dicembre a sancire il nome del nuovo segretario già individuato da tempo: Gian Bruno Ravenni. In quella sede sarà anche nominato il nuovo presidente dell’assemblea comunale e Ravenni dovrebbe proporre i nomi che faranno parte della sua segreteria. Le caratteristiche sono gioventù, dinamismo e capacità organizzative. Il vice (o uno dei vice) potrebbe essere Edoardo Ciprianetti (nella foto), consigliere comunale, mentre sempre dal gruppo consiliare potrebbero entrare in segreteria Francesco Conti, Viola Villa, Giulia Ulivi e Andrea Bencini, neoeletto capogruppo al posto della dimissionaria (per motivi di lavoro) Laura Franchini. Dai Giovani Democratici potrebbe arrivare Alice Colucci.

Già chiaro il programma di Ravenni, diffuso nei giorni scorsi a tutti gli iscritti del Pd, che l’assemblea comunale sarà chiamata a condividere e, magari, ad integrare. Eccone i capisaldi:

1) Collegamento con l’Amministrazione comunale: il segretario o i membri della segreteria partecipano alle riunioni del gruppo o della maggioranza su invito del sindaco.

2) L’assemblea comunale si riunisce una volta al mese e incontra sindaco e giunta. Per gli argomenti che riguardano l’amministrazione, l’ordine del giorno è stabilito d’intesa tra il sindaco e il segretario dell’Unione comunale. Gli argomenti devono essere proposti in modo da lasciare al partito il tempo per i necessari approfondimenti.

3) E’ opportuno che l’Unione comunale si configuri come struttura autonomamente operativa anziché come luogo di coordinamento dell’attività dei circoli.

4) Composizione della segreteria: ne fanno parte i coordinatori dei circoli (Bagno a Ripoli, Antella, Grassina, Ponte a Ema), il segretario dei giovani democratici, il responsabile del sito internet dell’Unione comunale, il responsabile del tesseramento e cassiere, il responsabile della Festa dell’Unità, il responsabile dei rapporti con l’Area Chianti e la struttura metropolitana.

5) Piano di lavoro gennaio-luglio 2016 (durante la festa dell’Unità di luglio verifica e definizione del piano per il semestre successivo): riattivazione sito internet; presidio dei consigli comunali e, se richiesto, partecipazioni alle riunioni del gruppo; ripresa e gestione rapporti con Area Chianti e struttura metropolitana del partito; organizzazione Festa dell’Unità; organizzazione di due incontri-seminari (su Bagno a Ripoli nell’area metropolitana e sulla riforma costituzionale).

L’assemblea del 21, per decisione della presidente facente funzioni Laura Quinti, sarà aperta a tutti, stampa compresa.

1 Commento

  1. Ottimi propositi. Programma limitato ma chiaro e trasparente. In bocca al lupo.

Rispondi