Grassina: la Rievocazione 2.0 fra tradizione e innovazione

foto Paolo Grappolini“Sarà la Rievocazione dei vangeli”: il regista Paolo Barbieri, che nel corso degli anni ha interpretato molti personaggi, compreso Gesù, spiega così la sua “firma” sulla manifestazione in programma venerdì 25 marzo. Un aggiustamento filologico sulla base di ciò che i testi raccontano. “Ho apportato piccoli correttivi scenici: via il picchetto romano ai piedi della Croce, che è antistorico, per esempio. Insomma ho cercato di essere il più in linea possibile con la storia”. Da una parte la tradizione, dall’altra la novità. Per la prima volta le vie di Grassina, oltre al corteo, ospiteranno anche una delle scene: quella del processo di Pilato a Gesù Cristo. Il palcoscenico sarà in piazza Umberto I dove troverà spazio anche “Estrosamente” un mercato degli artigiani locali. La regia di questa fase della Rievocazione è stata affidata a Marco Anesi.

GruppoDi  “ventata di novità e di ammodernamento portata dal nuovo consiglio del Cat (Centro attività turistica)” ha parlato il neo presidente Daniele Locardi, al lavoro fin da ottobre per organizzare al meglio la manifestazione. “La Rievocazione è l’espressione piena della grassinità – ha detto il sindaco Francesco Casini – anche se la manifestazione ha una grande importanza per tutto il territorio”. (Nella foto da sinistra: l’assessora Anna Lisa Massari, Marco Anesi, Paolo Barbieri, il sindaco Francesco Casini, il presidente Daniele Locardi, l’assessora Francesca Cellini, l’assessore Enrico Minelli)

Concorso vetrine – Quest’anno non sarà una giuria di esperti a decretare la vetrina vincitrice ma il pubblico che potrà votare attraverso la pagina Facebook “Grassina e le sue botteghe”.

Biglietti – Per la prima volta si potranno acquistare online sul sito del Cat (www.catgrassina.org). Costo: 15 euro i posti a sedere numerati alle scene; 10 euro i posti in piedi; 4 euro per seguire il corteo nelle vie del paese (prezzi invariati rispetto allo scorso anno).

Diretta social – La Rievocazione Storica di Grassina in diretta sui social network attraverso gli account Facebook, Twitter e Instagram di eChianti. Per il secondo anno consecutivo eChianti (www.echianti.it) il portale dedicato al Comune di Bagno a Ripoli seguirà passo per passo la celebrazione del venerdì santo, permettendo di poter vivere in tempo reale, anche a distanza, tutte le emozioni della processione e delle scene del calvario. La novità di eChianti per questa edizione sarà un riconoscimento speciale “eChianti” nell’ambito del Concorso delle Vetrine dei negozi di Grassina con il conferimento di una targa.

Costo – Il costo per l’allestimento della Rievocazione è stato di 30mila euro. Circa il 50% coperto dalla vendita dei biglietti, il resto da pubblicità e sponsor. Per aiutare il Cat nella propria attività, sabato 19, dalle 18.45, sarà organizzato un apericena di finanziamento (10 euro) al Caffè 31 in piazza Umberto I. Nell’occasione sarà lanciato anche il tesseramento al Cat: 5 euro, minorenni gratis.

Iniziative collaterali – Da venerdì 18 a lunedì 21 marzo, mostra di quadri dal titolo “Paesaggi” dalla raccolta dei quadri di Paolo Chelli al circolo Acli; domenica 20 marzo, concerto di Pasqua al circolo Acli (ore 17) con la Filarmonica Luigi Cherubini e il coro sociale della Casa del Popolo; da venerdì 25 a domenica 27 marzo, mostra fotografica di foto della Rievocazione Storica di Stefano Porcinai; venerdì 25 marzo, a cura di Tuscany Tailor Made di Lara Cecconi, guida turistica professionale, alle ore 10,30 direttamente dall’ingresso dello Spedale del Bigallo in via del Bigallo e Apparita a Bagno a Ripoli, visita guidata di due ore alla scoperta del complesso e dell’Oratorio di Santa Caterina, in via del Carota (costo 10 euro a persona).

Rispondi