Lavaggio cassonetti: battaglia vinta (almeno sulla carta). Ecco come segnalare situazioni di degrado

pag_mezzi_03I cassonetti dei rifiuti verranno lavati e igienizzati dieci volte l’anno rispetto alle due attuali. Questa è la condizione prevista dal nuovo bando per l’appalto di raccolta della nettezza urbana e scatterà dal prossimo anno. La battaglia per cassonetti e bidoncini puliti e decorosi sembra vinta (almeno sulla carta). Inoltre il Comune di Bagno a Ripoli ha incaricato un proprio addetto di girare sistematicamente in tutto il territorio per individuare eventuali situazioni critiche e chiedere un intervento immediato a Quadrifoglio, senza aggravio di spesa. “Grazie al servizio giornalistico su QuiAntella – dice l’assessore all’ambiente Enrico Minelli – abbiamo ripreso in mano il servizio. Quadrifoglio aveva avuto problemi con il nuovo appalto e aveva sospeso la pulizia dei cassonetti senza avvertirci. Il servizio dovrebbe essere ripristinato tra fine maggio e inizio giugno con una nuova azienda”.

Attualmente il servizio prevede due passaggi di lavaggio cassonetti tra primavera e estate. L’intervento viene effettuato con un apposito mezzo (tipo quello nella foto) che “ingoia” il cassonetto, lo lava, lo igienizza e lo riposiziona: niente sistole al vento, per intendersi. “Per questo – sostiene l’assessore – i cittadini non se ne accorgono”. Sarà… Occhi aperti quindi se volete cogliere sul fatto il mezzo lava-cassonetti. Per quanto riguarda i bidoncini, gli interventi sono più diradati e in caso di contenitore molto sporco o deteriorato Quadrifoglio preferisce procedere con la sostituzione anziché con la pulizia. In attesa che diventi operativo il servizio di lavaggio da dieci volte l’anno, tutti i cittadini possono contribuire a segnalare situazioni di cassonetti e bidoncini particolarmente sporchi o rotti: basta inviare una mail all’indirizzo: ambiente@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

Rispondi