L’assessora Cellini lascia Si e si dimette dalla giunta ma il sindaco le conferma la fiducia

CelliniCome ipotizzato da QuiAntella alcuni giorni fa (vedi “L’assessora Cellini medita l’addio a Sinistra italiana”), l’assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini (nella foto col sindaco Casini) ha deciso di lasciare Sinistra italiana dopo il voto negativo del consigliere Zanella sul documento della giunta in merito al progetto San Donato per la terza corsia autostradale. A niente sono servite le rassicurazioni sia del consigliere Zanella stesso, fatte anche in un’intervista a QuiAntella, che di Sinistra italiana di selBagno a Ripoli sulla volontà di restare in maggioranza nel Consiglio comunale. L’assessora Cellini, entrata nella giunta Casini come rappresentante di Sel (nella foto con gli ormai ex compagni di partito), alleata del Pd alle ultime amministrative, ha meditato un po’ sul da farsi poi ha preso la decisione di uscire dal partito che a Bagno a Ripoli si era da poco creato. L’assessora ha anche fatto seguire la comunicazione della sua scelta politica al sindaco Casini, dalle dimissioni dalle deleghe che ricopre nel governo cittadino. Il sindaco, però, le ha immediatamente riconfermato la sua fiducia respingendo le dimissioni. Ora vedremo se questo strappo nel partito alla sinistra del Pd influirà su un diverso atteggiamento in merito all’appoggio alla giunta.

Leggi anche: Sinistra italiana sull’addio della Cellini

Leggi anche: Il sindaco Casini: “Ecco perché ho respinto le dimissioni di Cellini. Slealtà da parte di Sinistra italiana”

1 Commento

  1. “C’è una donna che semina il grano, volta la carta e si vede il villanno; il villano che zappa la terra , volta la carta e viene la guerra; per la guerra non c’è più soldati , volta la carta son tutti scappati…”

Rispondi