“Auditorium” en plein air alla Redi: tra gli strumenti musicali spuntano gli ombrelli

bIl presidente della scuola media Redi, professor Mario Panti, continua la sua offensiva mediatica per avere un auditorium. Dopo il lancio della “campagna referendaria” (vedi articolo su QuiAntella della scorsa settimana), oggi è passato alla fase operativa con la costituzione del Comitato promotore del referendum comunale sull’edilizia scolastica, insieme ad un gruppo di genitori.
“Nel giorno della riunione per la costituzione del Comitato – fa sapere il aprofessor Panti -,  queste sono le foto scattate alle ore 15 alle prove degli alunni del corso a indirizzo musicale della scuola Redi in auditorium-giardino, a causa della mancanza di spazi strutturati idonei alle medesime (spazi denominati ‘auditorium-aula magna’). E’ giusto e normale che queste attività si sia costretti a farle in giardino se non piove e quando il sole non picchia troppo, altrimenti dobbiamo prendere pure gli ombrelli?”. 
Il sindaco Casini ha provato a derubricare l’iniziativa del preside della Redi ad una sorta di provocazione, tanto per attirare l’attenzione su un problema di difficilissima soluzione. Ma l’invio delle foto dell'”orchestrina” studentesca costretta a inserire fra gli strumenti anche l’ombrello fa capire che il preside fa sul serio.  

Rispondi