Antella in festa: ancora posti per la cena in piazza Peruzzi, ecco il menù

cenaFioccano le prenotazioni per la “cena sotto le stelle”. La tavolata da quasi 300 posti in piazza Peruzzi, domenica 12 giugno, con la presenza del sindaco Francesco Casini, sarà l’evento conclusivo del programma “Antella in festa” che inizierà mercoledì 8. La scorsa edizione, per timore di pioggia, la cena fu organizzata nei locali della Misericordia; quest’anno pare che il meteo sia più favorevole.

Alfredo Paoletti e Sandra Baragli con la loro insalata di trippa

Alfredo Paoletti e Sandra Baragli con la loro insalata di trippa

Accattivante il menù che prevede: antipasto toscano misto; riso con fiori di zucca e zucchini, maccheroncetti al ragout bianco al profumo di Sicilia; porchetta; buffet del lamprodotto, insalata di trippa, bocconcini di tacchino al limone; patate arrosto, verdure al forno; dolce, cocomero, caffè. Gli antipasti e il dolce saranno serviti ai tavoli, gli altri piatti a buffet. Organizzazione a cura di Ciabatti

ricevimenti; prodotti offerti da Unicoop, macelleria Batini & Ceccarelli, macelleria Paoletti, Da que’ ragazzi di Bensi Massimiliani, forno Caldini, alimentari Serni,  il Vinaino di Jacopo Landozzi, Frutta e verdura di Miris, Bio a modo mio di Simone Barbieri, pasticceria Fiorella, Automatic caffè di Lippi Sacha e dr. Vranjes;

La porchetta di Batini & Ceccarelli

La porchetta di Batini & Ceccarelli

logistioca curata da Misericordia di Antella, lavanderia Pestelli, Az noleggio.

Durante la serata musica e l’estrazione dei numeri della lotteria che prevede ricchi premi. Il prezzo della cena è di 22 euro (vino e bevande compresi) per gli adulti e 10 euro per i bambini fino a dieci anni; sono ancora disponibili posti ma occorre prenotare da Tutti Fiori (055621396), Silvia (3389135670), Taglionetto (055621155).

Il Comitato Vivere al'Antella

Il Comitato Vivere al’Antella

Il Comitato Vivere all’Antella rinnova l’appello a tutti i commercianti dell’Antella, ma anche gli abitanti possono contribuire, ad addobbare le vetrine con i colori tradizionali del paese: il bianco e il celeste.

Rispondi