AAA il Comune cerca graffitaro per un murales: 3.000 euro di premio

orsi

A.A.A. cercasi writer per decorare angoli dimessi e trascurati a Bagno a Ripoli. Tremila euro a disposizione per il graffitaro che si aggiudicherà la commessa da parte del Comune che ha lanciato un concorso pubblico. Il bando prevede “la presentazione di idee e progetti finalizzati alla riqualificazione dal punto di vista estetico e di decoro urbano, tramite la realizzazione di pitture murali, di alcuni luoghi siti nel territorio comunale che necessitano di interventi di valorizzazione/rigenerazione”. “Obiettivo dell’Amministrazione comunale – si legge ancora nel bando approvato in una delle ultime riunioni della giunta – è dare spazio alla creatività valorizzando il murales o graffito ‘autorizzato’ come forma comunicativa specialmente delle giovani generazioni che può contribuire a migliorare dal punto di vista del decoro alcuni luoghi urbani, rendendo i cittadini partecipi in prima persona di tale abbellimento. Tale iniziativa ha la finalità di promuovere e divulgare la cultura della libera espressione artistica, in luoghi reputati idonei e debitamente selezionati dall’Amministrazione comunale, per educare al rispetto della proprietà altrui, alla tutela e alla salvaguardia dei beni comuni” .

Gli elaborati dovranno arrivare al Comune entro il 23 settembre prossimo. Questo primo bando si riferisce al tratto del muro di retta, alle spalle della Coop di Bagno a Ripoli, tra il parcheggio di via Fratelli Orsi e il passaggio pedonale per via delle Arti (vedi foto). Tema del concorso e, di conseguenza, delle proposte di murales o street art da presentare,  è il patrimonio storico, artistico ed ambientale di Bagno a Ripoli. I progetti artistici proposti dovranno pertanto “riguardare, anche attraverso una reinterpretazione creativa, luoghi simbolo del territorio ripolese per natura, arte, architettura”.

Entro il 30 settembre, tra tutti i progetti ammessi alla selezione, verrà scelto, a giudizio insindacabile di un’apposita commissione, il vincitore (o i vincitori perché si può partecipare anche in gruppo). Il premio assegnato sarà di 3.000 euro, che però dovrà coprire le spese per l’acquisto di colori, materiali e attrezzature necessari alla completa realizzazione dell’opera proposta.

 

1 Commento

Rispondi