Il Comune “dimentica” la processione nel programma della Fiera: irritazione della Misericordia. Il sindaco: è sempre stato così

fieraNessuna protesta ufficiale, ma alla Misericordia dell’Antella hanno accolto con disappunto e amarezza l’esclusione dei loro appuntamenti dal comunicato e dalla locandina ufficiale del Comune per la Fiera dell’Antella, dove la tre giorni di festa viene illustrata nei minimi dettagli con orari e iniziative. Ce n’è per tutti i gusti. Si va dal convegno su Vespasiano da Bisticci alla mostra canina “Maramiao”. Ma niente di tutto il programma delle celebrazioni per la festa della Madonna del Rosario previste per domani, domenica 2 ottobre, e particolarmente sentite da tutto il paese, credente e non. Unica eccezione la mostra mercato dell’Associazione culturale ceramiche a Montughi allestita nella sede della Misericordia.

Neanche i drappi rossi alle finestre di piazza Peruzzi hanno ricordato all’Amministrazione comunale che domani mattina alle 7.15 c’è la benedizione dei panellini e nel pomeriggio, dalle 16.30, rosario, messa, vestizione dei nuovi fratelli e sorelle e, soprattutto, la processione che attraverserà le vie dell’Antella. Per la cronaca seguirà il concerto della filarmonica Cherubini e la giornata si concluderà con il rinfresco offerto dalla Misericordia alla cittadinanza nella propria sede.

dsc_0112_4378“Almeno la processione – fanno sapere dalla Misericordia – potevano citarla, come hanno fatto in passato”. La distrazione – secondo numerosi esponenti della confraternita – è stata grave e non è escluso che il governatore faccia un passo ufficiale nei confronti del sindaco. Certamente lo sgarbo, probabilmente involontario, c’è stato. A questo si aggiunge l’installazione delle giostre (soprattutto il bruttissimo brindellone con il retro scarabocchiato nella foto) che impediranno alla processione di fare il tradizionale percorso. Non il miglior esordio nei rapporti col nuovo parroco, don Moreno, appena insediatosi in canonica.

Il sindaco Casini, sentendosi chiamare in causa, ha tenuto a precisare che nel programma della Fiera diffuso dal Comune nel corso degli anni passati, non c’è mai stata l’indicazione degli appuntamenti della Misericordia. “Soprattutto per rispetto alla processione – afferma Casini – da non mescolare con una fiera del bestiame. Ed anzi colgo occasione per ribadire che per noi ogni impegno ed attività della Misericordia è assolutamente centrale alla vita di Antella e della comunità di Bagno a Ripoli, tanto che domani, domenica, proprio per testimoniarne l’importanza, sarò personalmente presente insieme ad  altri rappresentanti dell’Amministrazione, come faccio sempre da quando sono stato eletto sindaco,  alla cerimonia di vestitura dei nuovi confratelli e alla processione”.

1 Commento

Rispondi