Karaterzetà si presenta: nonni e nipoti, insieme appassionatamente

dsc_0211_4626

Marco Diani e il dottor Luca Nannetti

Karaterzetà, progetto di “Karate dolce” per over 65enni, è stato presentato ieri ufficialmente al Teatro comunale di Antella (leggi qui l’anticipazione di QuiAntella del 16 agosto scorso). Il progetto nasce da un’idea di Marco Dani, insegnante di karate dell’Asd Tzubame di Greve, che ha trovato la collaborazione della Misericordia di Antella, con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli. Il corso si svolgerà nella palestra della scuola di Santa Maria all’Antella e sarà condotto dallo stesso Diani e da Michele Romano. La supervisione medica è affidata al dottor Luca Nannetti, specialista in geriatria presso la Misericordia di Antella, che ieri ha spiegato i molteplici vantaggi su fisico e morale, di un’attività sportiva di questo genere. Il saluto dell’Amministrazione comunale è stato portato dalla vicesindaca Ilaria Belli.

Alla presentazione ha collaborato anche un gruppo di piccoli atleti che, nelle intenzioni degli ideatori di Karaterzetà, potranno allenarsi insieme ai nonni per uno “scambio” di esperienza tra generazioni diverse. Il corso si propone di migliorare tono muscolare, equilibrio e umore, e non ha niente a che vedere con le tecniche di difesa personale. Fra gli allievi non vi sarà alcuna competizione o azioni di contatto. Informazioni: 335 5240713. Iscrizioni: Misericordia di Santa Maria all’Antella, Via di Montisoni 14, Antella.

 

Rispondi