Terza corsia A1: niente valle dell’Isone per le prime terre di scavo. Il cronoprogramma dei lavori. Come sarà la galleria dell’Antella

galleria-antella

Ecco il rendering di come potrebbe apparire dall’altro il “tetto” della galleria artificiale di Antella

I lavori di ampliamento alla terza corsia della tratta Firenze Sud – Incisa, limitatamente al lotto Lotto “1 nord” (dal casello di Firenze Sud alla chiesa di San Giorgio), sono di fatto iniziati. Le ruspe in azione in questi giorni stanno operando il disboscamento delle aree che presto saranno trasformate in cantiere. Finora si sono mosse soprattutto nella zona di Ponte a Ema, a giorni si trasferiranno sull’Antella. Non tutto fila liscio, però. Società Autostrade non è ancora riuscita a chiudere quattro procedure di esproprio: adempimento essenziale per procedere. Inoltre per il Lotto 2 (quello centrale, relativo alla galleria San Donato) non è ancora concluso l’iter burocratico: il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei servizi (il 26 maggio scorso), però manca il provvedimento finale di intesa Stato-Regione. Non un dettaglio, perché fino a quando l’intesa non è siglata la valle dell’Isone non può essere usata per depositare le terre di scavo degli sbancamenti previsti nel Lotto 1. Così Autostrade è corsa ai ripari. A breve inizierà la costruzione di due muri a retta per contenere il terrapieno su cui correrà la terza corsia in due punti dove è previsto il rilevato: poco prima dell’area di servizio Chianti e dietro il distributore di benzina lungo la variante Chiantigiana, nella zona di Ponte a Ema. Qui finiranno le prime terre di scavo dei lavori.

san-donato

Come apparirà l’imbocco nord della nuova galleria San Donato

Il cronoprogramma dei prossimi interventi (che si rileva dal sito del Comitato di controllo) è attualmente questo:

Bonifica ordigni bellici – Le attività, relative alla bonifica da ordigni bellici, già iniziate, dovrebbero terminare entro novembre;

Campo Base 04 – L’allestimento di questo cantiere, previsto presso l’area di servizio Chianti, inizierà dopo la bonifica da ordigni bellici e si prevede che sarà concluso nel primo trimestre del 2017. Nello specifico, le lavorazioni interesseranno le attività di posa in opera della recinzione, i movimenti di materia (scavi di sbancamento e formazione di rilevato) che inizieranno subito dopo la posa in opera della recinzione, i fossi di guardia e le pavimentazioni.

Campo Base 08 – Per il Campo Base 08, che sarà realizzato in prossimità dell’imbocco nord della galleria San Donato e sarà dedicato al futuro impianto di betonaggio, le lavorazioni partiranno a dicembre con recinzioni e movimenti di materia.

Corpo Stradale da km 301+015 a km 302+185 – Per questa tratta del corpo stradale si prevede l’inizio delle attività, che comprendono l’esecuzione dei movimenti terra per la predisposizione delle piste di cantiere e per la successiva realizzazione dei pali per l’esecuzione di paratie, entro la fine del 2016.

Viabilità locali ed interferite – L’inizio delle attività relative ai movimenti terra e alle pavimentazioni delle viabilità di cantiere e di servizio è programmata per novembre 2016, non appena terminate le bonifiche belliche.

Rispondi