Nel segno della donna (e della lingua toscana) la nuova stagione teatrale del Crc Antella

20161022_164138

Da sinistra: il direttore artistico Daniele Torrini, l’assessora Massari e il presidente del Crc Conti

Saranno soprattutto figure femminili le protagoniste della seconda stagione del Teatro del Crc Antella. Le donne con le loro difficoltà ma anche con la loro capacità di reazione, come baricentro degli spettacoli in cartellone. “Presento una piccola stagione, con solo sei spettacoli, ma di alta qualità”, ha spiegato Daniele Torrini, regista e attore a cui è stata confermata la direzione artistica del Teatro dell’Inutile, la compagnia artistica che metterà in scena gli spettacoli. “Rispetto alla scorsa stagione – ha detto Torrini – abbiamo alleggerito il programma, l’anno scorso era composto da otto tragedie, in modo da attrarre più pubblico e introdotto spettacoli legati non al vernacolo ma alla lingua toscana”.

L’assessora alla cultura Annalisa Massari ha elogiato la collaborazione con la Coop: “E’ importante che strutture economiche del territorio diano un sostegno a queste iniziative”. E ha ricordato che “Il modo in cui un comune si presenta all’esterno e affidato proprio alla cultura, oltre che al paesaggio”. Il presidente del Crc Alessandro Conti ha tenuto a  sottolineare che al Circolo dell’Antella “non solo si mangia bene, ma si ha anche la possibilità di seguire spettacoli di qualità di cinema e teatro”.

20161022_172323

Antonella Zucchini con Daniele Torrini

La rassegna si aprirà giovedì 3 novembre con “Le quattro voci di Eva”, di e con Donatella Alamprese; il 17 novembre “La cucina sott’acqua”: l’alluvione del 1966 vista, tra il serio e il faceto, da una famiglia delle Sieci; il 16 febbraio 2017 spettacolo di danza “Love & Shades”; l’8 marzo, festa della donna, “Una donna sola”, il famoso monologo di Franca Rame interpretato da Caterina Boschi; il 13 aprile “Sorelle Materassi” nella riduzione di Fabio Storelli; il 26 maggio “Confronti”, riflessione filosofica sul fine vita.

20161022_170055

Donatella Alamprese

In cartellone tre eventi speciali: il 27 gennaio per il “Giorno della memoria” (spettacolo da definire); il 25 aprile “Giornata della Liberazione” (spettacolo da definire) e il 20 maggio con uno spettacolo messo in scena dagli infermieri del reparto rianimazione dell’ospedale di S.Maria Annunziata a favore del “follow up”, la procedure che prevede di richiamare dopo sei mesi dalle dimissioni i pazienti della Rianimazione per valutare se hanno superato problemi fisici e psicologici. Lo spettacolo social-teatrale ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico sull’importanza di questa pratica (già in uso in oncologia) puntando a liberarla dall’obbligo di ticket.

Tutti gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.15; i biglietti possono essere prenotati per telefono o via internet: 055621207 – 3332242000 – 3474440397 – info@crcantella.it – info@ilteatrodellinutile.it

Il costo del biglietto è 10 euro intero, 8 ridotto (soci Coop, Arci, over 65 e studenti). Solo lo spettacolo “Una donna sola” ha un costo di 16 euro che comprende anche un ricco apericena.

cartellonePROGRAMMA STAGIONE TEATRALE 2016-2017

GIOVEDI’ 03/11/2016 ore 21.15

“LE QUATTRO VOCI DI EVA”
di e con DONATELLA ALAMPRESE
Marco Giacomini, Chitarra
Alessandro Moretti, Fisarmonica
Sul filo dell’emozione un viaggio per quattro voci raccontato da una donna, una voce: Eva.Quattro storie, quattro incontri..quattro voci femminili eccellenti : Edith Piaf, Ella Fitzgerald, Elis Regina, Eladia Blàzquez. Un entusiasmante omaggio a quattro donne speciali che prende vita attraverso la voce eclettica e la caleidoscopica sensibilità interpretativa di Donatella “Eva” nella magia della cornice cromatica creata da Cecilia Micolano.

GIOVEDI’ 17/11/2016 ore 21.15

“LA CUCINA SOTT’ACQUA”
Commedia in lingua fiorentina
Di Antonella Zucchini
Regia di Cristiano Malvenuti
L’alluvione del 4 novembre 1966 ha fatto da spartiacque tra un prima e un dopo nei ricordi della gente di Firenze e dintorni. Tutti ricordiamo o abbiamo visto le immagini del centro storico di Firenze invaso dalla furia delle acque ed i capolavori d’arte in balia del fango. Quello che forse non si è raccontato ancora abbastanza è come l’alluvione è entrata nelle case delle nostre famiglie, portandosi via le nostre cose piccole e grandi, rivelandoci fragili e indifesi, colpendoci nell’intimo per sempre.

GIOVEDI’ 16/02/2017 ore 21.15
Risorse Danza:
“LOVE & SHADES”
Di Laura Conti
Spettacolo di danza dove si mescolano passi a due e coreografie d’insieme sul tema dell’Amore, nobile sentimento complicato e contrastante. L’amore visto in questa società presa dai suoi ritmi, dalle abitudini, dallo stress che portiamo nelle nostre vite quotidiane attraverso i rapporti familiari, con gli amici o col partner. L’amore fraterno, l’abbandono, l’amicizia e la passione sono i quattro quadri che compongono questo spettacolo fortemente espressivo e con un finale di forte impatto.

MERCOLEDI’ 08/03/2017 ore 21.15

Giardini dell’Arte:
“UNA DONNA SOLA”
Di Franca Rame
Con Caterina Boschi
Regia Marco Lombardi
Una casa popolare, una periferia del nord Italia. Una donna. Sola. Con. . . due figli, un marito, un cognato, il guardone, il ragazzo, la polizia, il creditore . . !! Interrotta da continui imprevisti, in un ritmo sempre più incalzante e travolgente, Maria, casalinga del nord Italia, si trova a svelare in un “conato di confidenza” tutto il proprio assurdo mondo familiare ad un’immaginaria dirimpettaia, in un crescendo tragicomico di eventi, fino a decidere – senza rendersene conto – se cambiare rotta o continuare la solita vita.
APERICENA + SPETTACOLO

GIOVEDI’ 13/04/2017 ore 21.15

Corte del Bardo:
“SORELLE MATERASSI”
Di Aldo Palazzeschi
riduzione teatrale di Fabio Storelli
regia di Neri Pollastri
Il capolavoro di Palazzeschi nella riduzione teatrale di Fabio Storelli si concentra su alcune parti essenziali caratterizzate dal forte impatto scenico, che ne esalta gli aspetti drammaturgici. In quattro quadri, suddivisi in due atti, mette in scena il delirante sentimento delle sorelle Carolina e Teresa per il nipote Remo, il loro cieco disprezzo per la “sorella straniera”, Giselda, che inutilmente cerca di aprir loro gli occhi, ma anche la surreale, quasi ingenua spietatezza del giovane, per il quale – grazie alla naturale capacità di sedurre – “la vita è facile”.

VENERDI’ 26/05/2017 ore 21.15
Vicini d’istanti
“CONFRONTI”
Di Gianfranco Onatzirò Obinu
Regia Marco Lombardi
Con: Fabrizio Pinzauti, Daniele Torrini, Lapo del Bravo, Raffaella Afeltra, Massimo Blaco, Micaela Frulli
A chi appartiene la mia vita? A me, a qualche dio, alla mia famiglia, al destino?
Il professor Miller, dopo una lunga vita trascorsa ad insegnare filosofia, vedovo e coi figli grandi, si ritrova seduto in una panchina del piccolo cimitero locale a riflettere sui massimi sistemi. A volte, però, i luoghi più impensati diventano crocicchi di storie e i professori si ritrovano improvvisamente allievi di inconsapevoli insegnanti…

 

 

Rispondi