Una “Notte rosa” in onore di Bartali e del Giro d’Itala che farà tappa a Ponte a Ema

bartali-1Una “Notte rosa”: è quella che il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini ha in mente di organizzare per celebrare la partenza della tappa del Giro d’Italia, il prossimo 17 maggio, da Ponte a Ema. Il Giro del centenario renderà omaggio alla figura del grande Gino Bartali, con una tappa che partirà proprio dalla sua casa natale, nella frazione di Ponte e Ema, oggi nella parte sotto il Comune di Firenze ma nel 1914, alla nascita di Ginettaccio, ancora sotto la giurisdizione del comune di Bagno a Ripoli come testimonia l’atto di nascita (vedi foto sotto). Insomma Bartali, contrariamente a quanto spesso si sente dire, è nato a Bagno a Ripoli, non a Firenze.

Anche per questo il sindaco vorrebbe organizzare una grande festa la sera prima della partenza della tappa. L’idea e di colorare di rosa il museo Bartali, chiudere al traffico via Chiantigiana, proprio nel tratto che attraversa Ponte a Ema, per allestire una maxi cena popolare. Il via alla tappa sarà dato in piazza Bacci. I ciclisti percorreranno via di Ritortoli, attraverseranno il centro di Bagno a Ripoli per proseguire lungo via Fratelli Orsi e quindi via di Rosano verso Pontassive: arrivo previsto a Bagni di Romagna.

bartali-copia

L’atto di nascita del Comune di Bagno a Ripoli di Gino Bartali

Rispondi