Referendum: derby (a distanza) in piazza Peruzzi tra “Sì” e “No”

dscn1619_5113

Il gazebo del “No”, in primo piano, e sullo sfondo il banchino del “Sì”

Alla destra del Peruzzi il gazebo del “No”, a sinistra il banchino del “Sì”. Avvicinandosi la data del referendum sulla riforma costituzionale (4 dicembre) si intensifica la presenza dei due schieramenti nelle piazze. Stamani all’Antella i due comitati erano presenti in forze. In posizione centrale i sostenitori del “No”, fra questi l’ex consigliera comunale grillina Quirina Cantini, una delle responsabili del M5S di Bagno a Ripoli, Caterina Notaro, e Paolo Romanelli del Partito comunista dei lavoratori. Defilati sulla sinistra di piazza Peruzzi (voltando le spalle alla chiesa), all’ombra degli alberi, i sostenitori del “Sì” con il presidente del Consiglio comunale Francesco Conti, i consiglieri piddini Claudio Falorni e Sandra Baragli, il segretario del circolo Pd di Antella Mirko Sulli e il suo predecessore Leonardo Lorenzini.

Il “Sì” offriva bibite e patatine, il “No” pasticcini. Entrambi distribuivano materiale informativo sui vari aspetti della riforma. Più salottiera l’atmosfera intorno al banchino del “Sì”. Più grintosa quella intorno al gazebo nel “No”. Per la verità non elevato l’interesse mostrato dai cittadini per le due iniziative di propaganda. O tutti hanno già deciso, oppure manca la consapevolezza dell’importanza della scelta e del dibattito che la precede. Opto per la seconda ipotesi.

Rispondi