“L’amore sbagliato”: iniziativa all’Antella contro la violenza alle donne (sabato 26)

locandinaCi sarà un red carpet illuminato da fiaccole lungo il marciapiede di via Montisoni; partirà dalla panchina rossa “No alla violenza” in piazza Peruzzi e arriverà fino all’ingresso del Teatro comunale. Sabato 26 novembre, alle 21, in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne (25 novembre) l’Antella presenta un’iniziativa di spettacolo e sensibilizzazione: “L’amore sbagliato”, da un’idea dell’avvocata Eleonora Francois e di Meri Mugellini (entrambe cuore pulsante del Comitato Vivere all’Antella), che vede la collaborazione del Comune di Bagno a Ripoli, la Commissione consiliare pace e diritti, il Comitato Vivere all’Antella e il direttore del Teatro Riccardo Massai. “Dietro una falsa rappresentazione dell’amore – spiega l’avvocata Francois – ci sono possesso, gelosia, comando”.

La prima parte della serata (entrata a offerta libera, solo 99 i posti disponibili) vedrà un intervento della psicologa e psicoterapeuta Francesca Moscati, consulente di molte procure sul tema della violenza ai minori: una riflessione sulla violenza alle donne, i dati, gli stereotipi, un’illusione d’amore, i temi affrontati. Al termine spazio a domande e dibattito. 

11Quindi piccola pausa con caffè e pasticcini per il pubblico mentre la sala si trasforma in palcoscenico. Protagonisti dello spettacolo vero e proprio gli attori Valentina Testoni e Marco Cappuccini con “Strada senza uscita”, testimonianze, riflessioni, speranze. In poco più di un’ora la coppia ripercorrerà alcune situazioni drammatiche di violenza sulle donne tratte da fatti realmente accaduti.

“Questa idea è la prima di una serie di progetti che abbiamo in mente – dice Francois – Il prossimo anno, con la collaborazione del Comune, ci piacerebbe riuscire a coinvolgere i ragazzi delle scuole, perché è da loro che deve nascere una nuova cultura del rapporto tra uomo e donna”.

 

1 Commento

Rispondi