Organizzare Prim’Olio è costato al Comune 16mila euro: il dettaglio delle spese

Il sindaco Casini inaugura Prim'Olio 2016

Il sindaco Casini inaugura Prim’Olio 2016

Il 19 e 20 novembre scorso si è tenuto a Bagno a Ripoli “Prim’olio”, la tradizionale rassegna di promozione dell’olio dei produttori locali. L’organizzazione della manifestazione è costata al Comune 15.902 euro. Ecco il dettaglio delle spese:

– Allestimento impianto elettrico degli stand € 854,00, a favore della società Melaverde con sede in Sesto Fiorentino.

– Allestimento impianto di amplificazione nella zona centrale della manifestazione € 972,97 a favore della ditta GBAudio, con sede in Bagno a Ripoli.

Bagno chimico fornito dalla ditta Sebach  € 195,20.

Vigilanza notturna  € 1.178,52 a favore della ditta Coopservice di Reggio Emilia.

– Ditta esterna che ha affiancato gli operai del Comune nell’allestimento interno dei tendoni e dei gazebo di proprietà comunale € 3.660,00 a favore della società Publifest.

Analisi per il concorso per l’individuazione del miglior olio e delle sue caratteristiche (il laboratorio della Camera di commercio non esegue più questo servizio come negli anni scorsi):  € 854,00 a favore della società Analytical con sede in viale dei Mille, Firenze.

– Fornitura di 5 quintali di olive frante durante la manifestazione: € 500,00 a favore della Società Agricola del Chianti con sede a Pontassieve.

– Collaborazione con l’Amministrazione comunale per la realizzazione di interventi di valorizzazione culturale per la miglior riuscita del premio al miglior olio:  € 2.200,00  a favore della’Associazione culturale “Progetto Artistico Libertà” con sede a Livorno.

primolio_finale_2016_0Spesa complessiva per pubblicizzare la manifestazione di € 5.487,56 così ripartita:

 – € 573,40 a favore della società My Net con sede in viale dei Mille a Firenze per 70 passaggi radio sull’emittente radiofonica “Lady Radio”.

– € 671,00 a favore della ditta Nuova Editoriale Florence Press di piazza Santo Spirito per un’inserzione pubblicitaria sulla rivista specialistica fiorentina “Firenze Spettacolo”.

– € 866,20 a favore della società Effeti con sede in via C. Monteverdi a Firenze per realizzazione e allestimento delle vele pubblicitarie.

– € 286,70 a favore della ditta Editoscana con sede in viale Gramsci per un’inserzione pubblicitaria sulla rivista specialistica fiorentina “Toscana Tascabile”

– €  1.992,26 a favore della società  Spped di Bologna per tre inserzioni pubblicitarie su La Nazione e una sul Corriere.

 – € 1.098,00 a favore della società P.A. & Mercato con sede  in Bagno a Ripoli, (che gestisce il portale promozionale del territorio “eChianti”) per “una complessa serie di attività sui più moderni mezzi di comunicazione”.

La precisazione del sindaco Francesco Casini

Il sindaco Casini tiene a precisare che la spesa evidenziata nell’articolo è comprensiva di Iva ed è di circa 1.000 euro di materiale che rimarrà in dotazione al Comune. Inoltre dagli espositori il Comune ha incassato quasi 6.000 euro. La spesa netta per l’organizzazione di Prim’Olio è stata quindi di circa 9mila euro. 

Rispondi