Bando unico di vendita per Villa Mondeggi e i terreni dell’azienda agricola

dVilla di Mondeggi, giardino, parco, case coloniche, oliveti e vigneti: tutto in un’unico lotto. Il Consiglio della Città Metropolitana, proprietaria (come erede della Provincia) dei beni, ha deciso nell’ultima seduta di mettere in vendita l’intero complesso. Fino ad oggi i tentativi di trovare un compratore si erano limitati ai terreni agricoli con le relative case coloniche. Ma l’ultimo bando, che ormai risale ad oltre un anno fa, era andato deserto.

La cappella

La cappella

Ora la Città Metropolinata tenta una sorta di all in. Tutti i beni sul piatto: villa, con tutto ciò che contiene e la circonda, e quote dell’azienda agricola Mondeggi Lappeggi in liquidazione. Una scelta che così viene motivata nella delibera approvata dal Consiglio metropolita: “Considerato che nella villa e nell’immobile casa del giardiniere, sono presenti locali già utilizzati in passato per l’attività agricola dell’Azienda (cantine, frantoio, magazzini), è evidente che la vendita del complesso unitamente all’intera partecipazione detenuta dalla Città Metropolitana di Firenze nella Società Agricola, potrebbe meglio consentire al complesso immobiliare Villa di Mondeggi e sue pertinenze, di adempiere alla missione di ‘promozione della ruralità polifunzionale’, come da prescrizioni urbanistiche del Comune di Bagno a Ripoli”.

Una delle sale interne

Una delle sale interne

Dato che villa, arredi ed altre pertinenze risultano notificate da parte del ministero dei Beni culturali, la vendita dovrà ottenere l’autorizzazione ministeriale. Per questo all’acquirente si chiederà di indicare, oltre all’offerta economica, anche il progetto di valorizzazione e gestione degli immobili.

Dei beni di “contorno” alla villa fanno parte anche Casa Sassuolo, in concessione al Comune di Bagno a Ripoli per una comunità educativa per minori, e i 13 alloggi del cosiddetto “trenino” di Lappeggi.

La scalinata del giardino

La scalinata del giardino

Ora toccherà alla direzione patrimonio procedere alla stesura e alla pubblicazione del bando di asta pubblica per “l’alienazione in un unico lotto del Complesso immobiliare Villa Mondeggi e dell’intera partecipazione detenuta dalla Città Metropolitana di Firenze nella Società Agricola Mondeggi Lappeggi srl in liquidazione”.

Soddisfatto a metà il sindaco Francesco Casini: “Avremmo preferito una valutazione più articolata per definire un progetto di valorizzazione di Mondeggi – afferma – Ma la vendita in un’unico lotto, che evita lo spezzatino, era una nostra precisa richiesta. Ricordo a chiunque decida di acquistare che la programmazione urbanistica di quell’area è in mano al Comune di Bagno a Ripoli”.

Rispondi