Traffico e riscaldamento: i divieti antinquinamento decisi dal Comune

Il sindaco Casini ha firmato un’ordinanza per limitare nel comune di Bagno a Ripoli il superamento dei limiti delle polveri sottili (Pm10) registrato nei giorni scorsi.
Questi i provvedimenti adottati, sulla base delle linee-guida regionali ed in accordo con gli altri Comuni dell’agglomerato di Firenze (Calenzano, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Lastra a Signa, Scandicci), validi per  5 giorni a partire a da oggi (sabato 17 dicembre) fino a mercoledì 21 dicembre. I provvedimenti sono stati decisi a tutela della salute dei cittadini. Arpat, infatti, ha comunicato che ieri si sono verificate nell’area le condizioni per l’attribuzione del valore 2 all’indice di criticità per la qualità dell’aria: sono stati rilevati 6 superamenti del valore limite per la media giornaliera del Pm10 negli ultimi 7 giorni.
– Divieto di utilizzo di biomassa in caminetti aperti o chiusi e in stufe tradizionali per riscaldamento la dove siano presenti sistemi alternativi di riscaldamento.
– Limitazione ad ore otto del periodo giornaliero di funzionamento degli impianti di riscaldamento alimentati a gasolio o pellet e mantenimento a 18° C della temperatura ambiente dei locali adibiti a civile abitazione nonché 17° C dei locali per attività industriali, commerciali e artigianali
– Divieto di accesso e transito dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30 in tutto il centro abitato a:
– Motocicli a due tempi Euro 1;
– Autovetture a benzina Euro 1;
– Autovetture diesel Euro 2 e Euro 3;
– Veicoli per trasporto merci diesel Euro 1 e Euro 2;
– Invito alla cittadinanza all’uso del trasporto pubblico locale;
– Invito alla cittadinanza di adottare forme di mobilità sostenibile e/o condivisa.

Rispondi