Bilancio approvato: le promesse del sindaco, il “bum” di Mari, le obiezioni dei grillini

Il sindaco Casini

Tra esposizione del bilancio di previsione 2017 e conferenza stampa di fine anno, insieme al presidente del Consiglio comunale Francesco Conti, il sindaco Francesco Casini ha preso pubblicamente una serie di impegni. A quelli scolastici QuiAntella ha dedicato un apposito articolo (leggi qui). 

Ecco, a pioggia, le altre promesse che riteniamo di particolare interesse (e di semplice verifica) per la cittadinanza:

  • Francesco Conti

    Il Comune tornerà ad assumere dopo due anni di blocco. Le nuove assunzioni (attraverso mobilità o concorsi) serviranno a coprire il turn over ma non sarà aumentata la spesa complessiva per il personale.

  • Per il settore cultura l’evento clou del 2017 sarà la mostra  “Santa Caterina d’Egitto, l’Egitto di Santa Caterina”, all’omonimo oratorio, in collaborazione con l’Istituto papirologico di Firenze G. Vitelli, l’Università di Firenze e la Biblioteca Vaticana.
  • Per il sociale, il 2016 è stato l’anno degli anziani, il 2017 attenzione particolare ai disabili.
  • La Commissione speciale per l’agricoltura sarà punto di riferimento per il progetto Mondeggi. 
  • Massimo Mari

    Lavori pubblici: in bilancio mezzo milione per manutenzioni stradali (“Bum” è stato l’irrituale commento del consigliere comunale Mari di Forza Italia). 

  • Saranno avviate le procedure di esproprio e successivamente i lavori per realizzare la pista ciclabile da Ponte a Niccheri a Antella finanziata da Autostrade. 

“Indossiamo scarpe robuste c’è ancora molta strada da fare”: è lo slogan con cui il sindaco ha chiuso al sua esposizione in Consiglio comunale.

Paolo Sartoni

“Apprezzo che il bilancio sia stato presentato nei tempi giusti e in anticipo rispetto alla prassi – ha dichiarato il consigliere Paolo Sartoni (M5S) – Restano perplessità su alcuni interventi come il parco urbano a Grassina, che non mi sembra una priorità. C’è una carenza di iniziative per incentivare lo sviluppo economico, anche se non è facile. Apprezzo gli sforzi sulla raccolta rifiuti porta a porta ma ci vorrebbe un impulso maggiore. La svolta deve venire anche dai cittadini, devono capire che occorre diminuire la produzione di rifiuti. Una campagna di informazione in scuole e aziende sarebbe importante. Opportuno uno studio di fattibilità per una seconda isola ecologica nella zona di Vallina da affiancare a quella che funziona bene a Campigliano. Su questi argomenti piena disponibilità a collaborare da parte del nostro gruppo”.

Andrea Bencini

“Mi aspettavo interventi più lunghi dalle opposizioni, è evidente che hanno poche critiche da fare – ha sottolineato il capogruppo Pd Andrea Bencini – E’ un bilancio impegnativo che ha attenzione per le frazioni,  opera sempre difficile in un comune policentrico. A Bagno a Ripoli non si vive male. Certo, le  tasse sono un po’ alte ma servono per garantire il livello dei servizi”.

Il bilancio è stato approvato con il voto favorevole dei consiglieri del Pd, contrari M5S e Forza Italia.

Rispondi