Forzata la recinzione dell’ex fornace Brunelleschi a Capannuccia: sopralluogo per loschi fini?

Qualcuno ha divento una delle grate di recinzione dell’ex fornace Bruneleschi a Capanuccia. La zona è stata recentemente bonificata dalle copertura d’amianto, il cantiere della Ecoteti è  stato chiuso ai primi di dicembre (leggi qui). L’ingresso all’ex sito industriale è chiuso da un robusto cancello assicurato con catena e lucchetto. La recinzione però non è “inespugnabile”. Un tratto di circa un metro è stato abbattuto: evidentemente qualcuno ha voluto entrare all’interno del perimetro senza problemi di scavalcamento.

L’intrusione in sé potrebbe passare come una bravata, all’interno dell’ex fornace non c’è niente da rubare. Va però ricordato che nel novembre del 2014 fa il posto fu meta di un rave party abusivo che creò notevoli problemi agli abitanti della zona. Rispetto ad allora i capannoni industriali sono stati quasi tutti scoperchiati per eliminare le lastre in cemento-amianto. Restano però alcuni locali che potrebbero prestarsi a ricovero provvisorio. Possibile che la recinzione sia stata forzata per un “sopralluogo” dai fini imprevedibili?

Rispondi