Terremoto: i soldi di Bagno a Ripoli per una piazza di Amatrice. L’incontro fra i due sindaci

Francesco Conti, presidente del Consiglio comunale di Bagno a Ripoli; Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice; Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli

Bagno a Ripoli aiuterà Amatrice a ricostruire una delle sue piazze principali. Lo farà con un contributo di circa 17mila euro, la cifra raccolta in questi mesi attraverso le cene di solidarietà organizzate dall’Amministrazione comunale insieme a tutte le associazioni del territorio e le tante donazioni di singoli cittadini effettuate sul conto corrente bancario aperto appositamente dal Comune.

A consegnare la somma nelle mani del sindaco Sergio Pirozzi è il primo cittadino ripolese Francesco Casini, che questa mattina si è recato ad Amatrice accompagnato da una delegazione della Protezione civile e dal presidente del Consiglio comunale Francesco Conti. “Abbiamo voluto che fosse il sindaco Pirozzi – dice Casini – a indicare il progetto a cui destinare le risorse che la nostra comunità ha messo insieme in questi mesi in segno di solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto. Siamo felici di poter contribuire alla rinascita di una delle piazze principali di Amatrice, partecipando all’acquisto dell’arredo urbano. Non c’è un luogo che rappresenti meglio di una piazza l’identità di una città, uno spazio pubblico che può essere frequentato da tutti, bambini, ragazzi e anziani, simbolo di aggregazione, socialità e relazioni umane, in una parola della vita stessa di un paese”.

I due sindaci si sono incontrati nella sede provvisoria del municipio presso il Centro operativo comunale per poi effettuare un sopralluogo lungo le strade della zona rossa nel centro abitato ridotto a macerie dopo le prime forti scosse sismiche del 24 agosto 2016 e in seguito a quelle che si sono ripetute incessantemente nei mesi successivi.  “Iniziative come questa per noi sono iniezioni di fiducia – dice il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi – gesti importanti al di là dell’importo. Ringrazio gli amici di Bagno a Ripoli che dal 24 agosto si stanno spendendo per questo territorio. Utilizzeremo queste risorse per ricostruire la nostra città e migliorare le condizioni della comunità”.

Nel dettaglio, i 16.900 euro consegnati oggi dall’amministrazione comunale di Bagno a Ripoli al Comune di Amatrice sono il ricavato di:
– Tre cene di solidarietà che si sono svolte a Grassina, Antella e Bagno a Ripoli: 11.601,3 euro;
– Donazioni di associazioni: 5.010 euro (Misericordia di Santa Maria all’Antella, Casa del Popolo di Grassina, Gruppo Amici dei Pallai della Casa del Popolo di Grassina, Società Mutuo Soccorso Filarmonica e Corale di Bagno a Ripoli, Circolo Ricreativo Camillo Protto di Villamagna, Associazione Natura e Vita Onlus di Case di San Romolo, Associazione Ricreativa Lo Stivale di Candeli)
– Donazioni di singoli cittadini per la restante parte.

Altri  9.820 euro in totale, destinati alle popolazioni terremotate del Centro Italia, sono stati raccolti da:
– Misericordia di Badia a Ripoli
– Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Bagno a Ripoli
– Vab Bagno a Ripoli
– Fratellanza Popolare e Croce d’Oro di Grassina

Si aggiunge la donazione pari a 1.000 euro effettuata dal Consiglio comunale di Bagno a Ripoli (la metà devoluta alla popolazione di Amatrice e l’altra alla popolazione di Arquata del Tronto).

Rispondi