La Dakar tocca Bagno a Ripoli: è qui la festa dell’R-Team

La Dakar, forse la gara di rally più famosa al mondo, ha toccato Bagno a Ripoli. Non con una tappa, ovviamente, ma con una festa ieri sera, sabato 18 marzo. L’R-Team, fondata nell’89 da Renato Rickler, che ha la propria sede a Massarosa (Lucca), ha scelto il ristorante 22Noir a Ponte a Niccheri per festeggiare la sua nona partecipazione alla manifestazione e il rientro dei veicoli dalla Dakar (che si è corsa tra Paraguay, Bolivia e Argentina), conclusa con tutti i mezzi. E’ il primo “contatto” tra Bagno a Ripoli e la prestigiosa competizione sportiva.

Alla festa, con oltre 150 invitati, hanno partecipato i piloti che hanno fatto la storia del team. Cena, musica, esibizione di ballerini ed esposizione dei due Ford Raptor e dei due Eurocargo appena rientrati dal Sud America. Uno dei mezzi pesanti, parcheggiato davanti al 22Noir, ha attirato l’attenzione di chi transitava dallo svincolo di Ponte a Niccheri. Dopo il saluto di Enrico Minelli, assessore allo sport del Comune di Bagno a Ripoli, è stato trasmesso un videomessaggio di Gianluca Tassi, primo pilota italiano disabile, a cimentarsi con la Dakar. Quindi via alle danze e al taglio di una torta a forma di camion color rosso fuoco.

Rispondi