Benvenuti al “Redi College”: inno, magliette e Club degli studenti alla scuola di Ponte a Niccheri (video e fotogallery)

 

Benvenuti al “Redi College”. La scuola media di Ponte a Niccheri si internazionalizza istituendo, sulla falsa riga di esperienze europee e americane, il Club degli studenti, la maglietta col logo della scuola e l’inno ufficiali dell’istituto. Ieri mattina, venerdì 31 marzo, nel giardino della Redi, la prima esibizione guidata dalla professoressa Elena Superti. Spettatori il Consiglio degli studenti della Redi (due rappresentanti per classe), il sindaco della Redi, Cosimo, la sua vice Sofia, il segretario Giovanni, il dirigente dell’istituto comprensivo Caponnetto professor Panti, la vicepreside professoressa Silvia Zuffanelli, il rappresentante del Comitato genitori Gionatan Corso. 

I ragazzi si sono esibiti, oltre che nell’inno, anche in alcune canzoni mostrando doti notevoli nel canto e controcanto. La zona del giardino in cui è avvenuto lo spettacolo era attrezzata con tavoli e panche, stile area-ristoro, acquistati con i proventi dei mercatini organizzati dai ragazzi stessi. E’ una loro delegazione, guidata dal sindaco della scuola, che ha scelto le attrezzature su catalogo, seguito la procedura di acquisto, collaborato al montaggio. Presto nascerà anche un gazebo che sarà la vera sede del Club degli studenti.

“Siamo orgogliosi di questa iniziativa e di questa inaugurazione”, ha detto Cosimo. “Possiamo considerare quest’area attrezzata come un’aula all’aperto, uno spazio dove studiare e fare i compiti”, ha detto la professoressa Zuffanelli. “D’altronde la scuola Redi ha problemi di spazio noti a tutti tranne a chi dovrebbe provvedere”, ha aggiunto con una vena polemica il professor Panti. Il quale ha invitato gli studenti a tutelare questo loro patrimonio, vigilando affinché nessuno faccia atti di vandalismo.

Pronte altre due iniziative per finanziare soprattutto l’acquisto di magliette da destinare ai ragazzi che si iscriveranno alla prima media il prossimo anno. Sabato 8 aprile, dalle ore 10 alle ore 13,  mercatino degli studenti per la vendita di oggettistica, libri, fumetti, giocattoli (non abbigliamento e generi alimentari) nel porticato della scuola. Lo scopo è raccogliere denaro per l’acquisto di magliette con logo Redi; altri arredi per il Club degli studenti; materiali e attrezzature per i calcini nel porticato. Genitori degli alunni, parenti, docenti, cittadinanza tutta, sono invitati a partecipare.

Inoltre domani, domenica 2 aprile, ore 18, al Teatro Acli di Ponte a Ema in via Chiantigiana, concerto del coro Animae Voces con la partecipazione del coro degli alunni della Redi. L’ingresso è libero, ma è gradito un contributo volontario. Il ricavato servirà a finanziare il viaggio/studio di un gruppo di ragazzi delle scuole Redi e Granacci agli ex campi di sterminio nazisti, organizzato da Aned (Associazione Nazionale Ex Deportati).

Inno della scuola Redi

Noi siamo della Redi
e ne andiamo fieri.
Suoniamo e cantiamo
e sui libri noi studiamo.
Se tu vuoi imparare
qui puoi studiare.
Tanti amici avrai
e il rispetto imparerai.
Noi siamo della Redi
e ne andiamo fieri.
Suoniamo e cantiamo
e un’orchestra abbiamo.
Note in allegria
sport e geometria.
Lettere e francese
arte e pure inglese.
La nostra scuola Redi
ci rende molto fieri!

Musica composta da Alessandro Bedhiafi, alunno 3^ G anno scolastico 2015/16.
Testo realizzato collettivamente dagli alunni con la supervisione della professoressa Elisabetta Farina.

1 Commento

Rispondi