Lavori terza corsia inizia la “rumba”: bypass tra Chiantigiana vecchia e nuova; “spostata” via di Vacciano

Si sapeva da tempo che i lavori per la terza corsia dell’autostrada avrebbero comportato qualche disagio al traffico, soprattutto quando i cantieri sarebbero arrivati allo snodo di Ponte a Niccheri. Ora ci siamo.

Nei prossimi giorni partiranno i lavori di realizzazione di un bypass viario di collegamento tra la Chiantigiana nuova e via Aldo Moro a Ponte a Ema, in modo da dirottare i veicoli verso il sottopasso sulla Chiantigiana vecchia. Una volta completato l’ampliamento del cavalcavia più vicino al Burger King, si procederà alla rovescia, incanalando tutto il traffico sulla Chiantigiana nuova e lavorando sull’altro cavalcavia autostradale. La deviazione di traffico partirà a maggio e durerà alcuni mesi, sfruttando soprattutto il periodo estivo. Prossimamente l’Amministrazione comunale fornirà un’adeguata comunicazione ad imprese e cittadini e organizzerà assemblee pubbliche.

In rosso il bypass tra Chiantigiana nuova e vecchia attraverso il collegamento con via Aldo Moro. Fra i due segni neri il tratto che per primo verrà chiuso al traffico

Più imminente l’intervento su via di Vacciano. Da lunedì 10 aprile, per consentire l’ampliamento del sottopasso autostradale che si svilupperà su ambo i lati corsia Nord e corsia Sud senza interrompere la circolazione dei veicoli, sarà aperta una viabilità parallela all’ultimo tratto della strada che da Fattucchia arriva al sottopasso. L’opera consentirà di mantenere la viabilità aperta e a doppio senso durante gran parte dei lavori. La variantina funzionerà per circa un anno, periodo durante il quale, in alcuni casi, sarà necessario istituire un senso unico alternato con semaforo. Per la conclusione definitiva dell’opera sarà necessaria la completa chiusura al transito veicolare di via di Vacciano per circa tre mesi dopo la Pasqua del 2018.

Il tratteggio rosso indica la variantina realizzata come alternativa all’ultimo tratto di via di Vacciano

“Entrano nel vivo i lavori della terza corsia autostradale – dice il sindaco Francesco Casini – e si rendono necessarie alcune modifiche alla viabilità, che abbiamo richiesto a società Autostrade per ridurre il più possibile l’impatto con la circolazione dei veicoli, con il trasporto pubblico e con la normale attività delle comunità di Ponte a Ema, Ponte a Niccheri e Grassina. Come annunciato, abbiamo inoltre aperto sul sito del Comune una sezione dedicata all’aggiornamento in tempo pressoché reale sull’avanzamento dei lavori. Inizia con il prossimo lunedì un cantiere che, insieme a quelli della Variante di Grassina e del pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Annunziata, modificherà il volto di un’importantissima area del nostro Comune, che diventerà più funzionale a cittadini, aziende ed esercizi commerciali, più ricca di servizi e più moderna. Saranno inevitabili alcuni disagi, ma con la vigilanza e l’ascolto da parte nostra e con la collaborazione e i suggerimenti di tutti, potremo risolvere ogni problema”.

Lo schema di tracciato allegato all’ordinanza del Comune

Rispondi