Arrivano i chioschi estivi ai giardini di Antella e Bagno a Ripoli, nessuna proposta per Grassina

Teatro, musica, giochi per bambini, cinema sotto le stelle e amache per un po’ di relax in mezzo al verde. E poi, ovviamente, tante cose da bere e da mangiare, all’insegna della tradizione, dei prodotti locali e della filiera corta. Sarà un’estate ricca di opportunità e iniziative per tutte le fasce della popolazione quella a cui vanno incontro i giardini I Ponti a Bagno a Ripoli e della Resistenza a Antella, grazie all’ampio calendario e ai servizi messi in campo dalle associazioni che hanno partecipato al bando per la gestione. Stamani in Palazzo comunale l’apertura delle buste e l’assegnazione degli spazi ai vincitori. Nessuna proposta, invece, per i giardini in via Dante Alighieri a Grassina.

L’area a verde pubblico di Antella sarà gestita dall’associazione di promozione sociale La Citè, che affianca un ampio calendario di eventi musicali e culturali ad un’offerta di somministrazione basata sulla “filiera corta” altrettanto ricca. Si segnalano, in particolare, il progetto di realizzare un’area relax con amache e un angolo “morbido” per lasciare spazio alla lettura e al disegno dei bambini, l’intento di collocare fioriere e orti aromatici in balle di iuta e l’idea di organizzare la “merenda dei nonni” con un’iniziativa che si propone di unire diverse generazioni all’insegna del divertimento all’aria aperta.

A Bagno a Ripoli, invece, a gestire il giardino sarà la storica associazione Giostra della Stella – Palio delle Contrade. Anche in questo caso, all’attività di somministrazione che privilegia i prodotti a “Km zero”, si affianca un corposo programma di appuntamenti per ogni età: si va dai tornei di burraco e briscola al cinema sotto le stelle, dalle rappresentazioni teatrali ai concerti. Non mancheranno opportunità per gli amanti dello sport, con lezioni di yoga e danza all’aperto.

Le attività avranno inizio il 16 giugno all’Antella (fino all’8 ottobre) e il 1° giugno a Bagno a Ripoli (fino al 24 settembre). Entrambi i gestori si impegnano a limitare l’uso e la somministrazione di bevande alcoliche – requisito espressamente richiesto dal bando comunale – attraverso attività informative e di sensibilizzazione contro l’abuso di alcool organizzati insieme alle realtà del territorio attive in questo campo.

“Con l’affidamento della gestione dei giardini – dicono il sindaco Casini e l’assessora allo sviluppo economico Cellini – saranno attivati interventi di riqualificazione a carico dei gestori che renderanno più vivibili le nostre aree verdi, con tante iniziative, occasioni di intrattenimento e nuovi servizi a disposizione della cittadinanza. Le due attività andranno anche a costituire un presidio di ‘sicurezza dolce’ che renderà fruibili i giardini fino a tarda sera. Resta la sfida per la gestione dello spazio verde di Grassina, che rilanceremo con ancora più forza e convinzione l’anno prossimo affinché anche questa fetta di città abbia uno spazio pubblico vivo e ricco di opportunità”.

1 Commento

  1. Si spera che i gestori, oltre ad impegnarsi a limitare l’uso e la somministrazione di bevande alcoliche, si impegnino anche a limitare il volume della musica e degli schimazzi notturni. Vorrei ricordare che i giardini di Antella sono circondati da abitazioni, e non tutti sono dei tiratardi, ci sono anche persone che, per lavoro, hanno la necessità di alzarsi presto.

Rispondi