Antella, nuovo “corredo” di luci per piazza Peruzzi. La bambina del sindaco accende il caleidoscopio (fotogallery)

L’illuminazione per una piazza è come vestito e trucco per una donna: può valorizzarne i pregi e camuffarne i difetti. Da ieri sera, mercoledì 7 giugno, piazza Peruzzi, il cuore dell’Antella, ha nuove luci che si si aggiungono alla nuova pavimentazione per un “corredo” completamente rivitalizzato. La presentazione alla cittadinanza riunita in piazza per lo spettacolo inaugurale di Antella in festa (la commedia in vernacolo messa in scena dalla compagnia “I Sonnacchioni”) è stata fatta dal sindaco Francesco Casini. Poi, aiutato dalla figlia, la piccola Emma, ha acceso il caleidoscopio di effetti speciali che si affiancano ai rinnovati punti luce per la normale illuminazione della piazza. Sulla facciata dei palazzi accanto alla chiesa, in caso di occasioni particolari o ricorrenze, si potranno avere strisciate luminose bianche oppure tricolori, arcobaleno come la bandiera della pace o biancocelsti come i colori della squadra dell’Antella. E ancora blu, rosse, verdi, viola (hai visto mai…).

Tutti i vecchi punti luce collocati sui cinque pali esistenti sono stati sostituiti con proiettori a led di nuova tecnologia che offrono un’illuminazione più potente, assicurando un risparmio energetico calcolato nell’ordine del 50 per cento. Un apposito proiettore con una luce meno aggressiva è stato installato per illuminare la facciata della pieve. Nel giro di qualche giorno saranno sostituiti anche i due proiettori che illuminano il campanile, quasi un faro che di notte segnala l’Antella a chilometroi di distanza, ora ammantato di una luce giallastra che stona col resto della piazza. Un proiettore è puntato anche sul busto di Ubaldino Peruzzi che troneggia al centro della piazza. “Abbiamo ridato all’Antella una piazza completamente rinnovata – ha detto, soddisfatto, il sindaco Casini, con un investimento che si è sviluppato su più annualità e che finalmente abbiamo portato a compimento arrricchendo il centro abitato di nuovi arredi. E’ importante fare delle opere ma anche condividerle con i cittadini, come abbiamo fatto stasera”.

Alla riorganizzazione dell’illuminazione della piazza hanno contribuito, oltre agli assessori Minelli, Frezzi e Cellini, il responsabile del settore ambiente del Comune Roberto Fanfani, i responsabili di Enel Sole (la società di Enel che si occupa di illuminazione pubblica e artistica) Giuseppe Gugliuzza e Francesco Rosseti, i tecnici della Philips e quelli della Montelupo Luce Engineering che ha fatto i lavori.

Rispondi