Antella in festa: in 1.800 intonano “We are the champions” con i Killer Queen. Il concerto è un successone. Gaffe col sindaco Casini (fotogallery e video)

Si alza forte il coro “We are the champions”: lo cantano i Killer Queen, al termine di un concerto di strordinaria intensità, lo cantano i circa 1.800 presenti che affollano piazza Peruzzi, cuore dell’Antella. Sabato 10 giugno 2017 sarà una data da ricordare nella storia del Comitato Vivere all’Antella, capace di portare sul palco di “Antella in festa” la cover band dei Queen più accreditata d’Europa. Il colpo d’occhio dall’alto, offre un’immagine di piazza Peruzzi strapiena di gente festante di tutte le età. Sulle note dei brani più famosi c’è anche chi accenna a un balletto.

La band, in oltre due ore di concerto, ha proposto tutti i brani più celebri del complesso il cui leader fu l’indimenticabile Freddy Mercury. La piazza ha risposto alla grande accompagnando ogni canzone con il coro dei brani più noti. A scaldare l’atmosfera per i Killer Queen ci hanno pensato le ragazze che frequentano il corso di Zumba al Crc Antella, con un’esibizione che ha strappato applausi a scena aperta,

Soddisfatto il presidente del Comitato Vivere all’Antella, Paolo Viagi, che ritiene ben spesi i soldi per il concerto che ha portato notorietà al paese e a tutte le attività commerciali. “Organizzare questi cinque giorni di eventi è stata una fatica pazzesca – confessa – Ma tutti i membri del comitato hanno collaborato con impegno e passione per la riuscita del programma. Mi sembra che l’obiettivo sia stato raggiunto. Sono soddisfatto”. Piccola gaffe col sindaco Casini nel backstage: al termine dell’esibizione complimenti reciproci tra gli esponenti del Comitato Vivere all’Antella e la band. “Quando non entrano nel mezzo i politici e i sindaci, ma organizzano solo i cittadini tutto funziona meglio”, ha esclamato il cantante dei Rock in Movie che aveva suonato la sera prima. “Buonasera, io sono il sindaco”, si è presentato Casini: “Oddio, datemi qualcosa per dimenticare cosa ho detto negli ultimi minuti”, ha scherzato con un po’ di imbarazzo il malcapitato. Una risata collettiva ha chiuso l’incidente diplomatico.

Serata bellissima, cielo stellato, clima mite, offerta gastronomica di qualità con le fritture croccanti di PescePane (ne sono state “sfornate” 220), i panini imbottiti della macelleria Batini e quelli sfornati caldi dai volontari del Crc. Nessun problema sotto il profilo dell’ordine pubblico. La polizia municipale, agli ordini del vicecomandante Andrea Meli, e i carabinieri guidati dal maresciallo Francesco Pulcrano hanno assicurato che tutto si svolgesse in sicurezza e tranquillità. Una sola violazione dell’ordinanza che proibiva di vendere bevando i bottiglie di vetro: la yougurteria in piazza si è “distratta” ma è stata rapidamente richiamata all’osservanza della disposizione.

Stasera si chiude con la grande cena in piazza Peruzzi che, per la prima volta, si farà in piazza davvero. Nelle prime due edizioni il meteo inclemente costrinze gli organizzatori a ripiegare sul grande garage della Misericordia. Cenare davanti all pieve, con la nuova illuminazione, sarà tutta un’altra cosa.

Rispondi