Condizionamento in tilt appena acceso, la biblioteca di Ponte a Niccheri trasformata in una sauna

Il modo di dire “sudare sui libri”, per intendere impegno nello studio, alla Biblioteca comunale di Ponte a Niccheri lo hanno preso alla lettera. Da giorni le temperature si sono alzate, ma l’aria condizionata è solo un miraggio. I frequentatori abituali si immergono in una sauna sui generis oppure rinunciano. C’è anche chi prova a resistere ma alla fine capitola e scappa da quell’edificio che il sole a picco trasfroma in un forno. Biblioteca rovente d’estate e gelida d’inverno: queste sembrano essere le caratteristiche.

“L’impianto di condizionamento è stato messo in funzione alla fine di maggio, quando è arrivato il caldo, ma si è subito rotto – dice l’assessora competente per la biblioteca, Annalisa Massari – domani (giovedì 16 ndr) dovrebbe errivare il pezzo da sostituire, la torre motore, penso che al più tardi lunedì l’impianto dovrebbe ricominciare a funzionare”. L’assessora Massari ammette che il problema dei guasti si ripete di anno in anno e riguarda anche il riscaldamento, spesso in tilt appena arriva l’inverno. “La biblioteca è un immobile vecchio, l’impianto è vetusto, stiamo studiando un progetto per rimettrlo a nuovo, però servono risorse notevoli”.  E allora per chi va in biblioteca a studiare, qualora il condizionamento faccia nuovamente le bizze, non c’è che armarsi di libro e ventaglio.

1 Commento

Rispondi