Antella, alla processione del Corpus Domini per la prima volta la banda e i “vigili-fai-da-te” (fotogallery)

La prima processione del Corpus Domini, guidata dal nuovo parroco dell’Antella don Moreno, ieri sera giovedì 15 giugno, ha presentato due novità: una prevista l’altra meno. I fedeli, che il parroco ha voluto perfettamente allineati in due file parallele, hanno sfilato per le vie del paese seguiti dalla Filarmonica Cherubini che ha accompagnato il corteo religioso suonando brani di musica sacra lungo tutto il percorso (Piazza Peruzzi, via Peruzzi, via dell’Antella, via Togliatti, via Pulicciano, piazza Peruzzi). In testa alla processione, molto partecipata, bambini e bambine che passeranno a Comunione. A sostenere il Santissimo, don Moreno ha chiamato don Daniel, parroco di Osteria Nuova. L’amministrazione comunale era rappresentata dall’assessore Enrico Minelli.

L’altra novità, imprevista, è stata l’assenza dei vigili urbani per interrompere il traffico, fortunatamente non particolarmente intenso a quell’ora. Don Moreno, forse ignaro della procedura, non ha avvisato il comando della Polizia Municipale. Dal Comune confermano che nessuno ha comunicato data, orario e percorso della processione. Così a fermare le auto ci hanno pensato alcuni cittadini volenterosi, improvvisatisi “vigili-fai-da-te” e i volontari della Misericordia dell’Antella, che però, vestiti con la tunica nera, non erano il massimo della visibilità per gli automobilisti presi in contropiede dall’improvviso ostacolo.

La mancanza di forze dell’ordine ha immancabilmente dato via libera a qualche furbetto della manovra. Un grosso Suv, dopo aver percorso sparato in retromarcia via Simone degli Antelli, chiusa dal passaggio dei fedeli, ha imboccato a tutta birra via Brigate Partigiane in senso vietato per evitare di attendere qualche minuto; altrettanto ha fatto uno scooter. Fortunatamente senza conseguenze, sfortunatamente senza multa salata.

Rispondi