Bagno di folla alle cena in piazza col sindaco Casini: “Grande iniezione di fiducia”. Due assessori gli “evitano” il caso-Mondeggi (fotogallery)

L’obiettivo era il bagno di folla e bagno di folla è stato. Oltre 500 persone alla cena organizzata dal sindaco Francesco Casini, in piazza Peruzzi all’Antella, per presentare il bilancio dei primi mille giorni di governo della sua giunta e testare l’umore della cittadinanza.

La serata è iniziata intorno alle ore 20.30, con un buffet curato dalla Siaf (non lusinghiero il giudizio di molti dei partecipanti, contrariamente ad altre occasioni), la società che serve fra l’altro le mense scolastiche di Bagno a Ripoli. La distribuzione dei tavoli e la musica di sottofondo hanno rappresentato oltre che un bell’allestimento scenografico, una piacevole occasione di convivialità, “un modo di portare la gente in piazza” come ha fatto notare il sindaco nel suo saluto iniziale.

La serata è proseguita con l’intervista al sindaco Casini, non prima però di aver proiettato, su un grande schermo allestito per l’occasione, un video con le interviste fatte ai cittadini ripolesi riguardo alle opinioni sull’operato dell’Amministrazione comunale sino ad oggi, dal quale sono emersi giudizi a larga maggioranza positivi (poteva essere altrimenti?). Presenti alla cena il segretario regionale del Pd, Dario Parrini, i parlamentari David Ermini e Lorenzo Becattini, la consigliera regionale Fiammetta Capirossi ma anche il pittore ed cartellonista di fama internazionale Silvano (Nano) Campeggi e lo stilista Ermanno Scervino.

Il sindaco Casini, stimolato dalle domande e dalle battute del giornalista di RadioToscana Giacomo Guerrini, ha ripercorso le tappe principali del suo mandato ricordando quello che è stato fatto, i progetti in corso e le sfide per il futuro. Casini ha ricordato l’importanza dei fondi ottenuti dal governo grazie al Bando Periferie, circa 10 milioni di euro che saranno destinati a cantieri, opere di riqualificazione del territorio, realizzazione di un parco urbano a Grassina e realizzazione di piste ciclabili. Fondamentale anche il bando per il Pacchetto Scuola tramite il quale il comune di Bagno a Ripoli avrà a disposizione 6 milioni di Euro che saranno investiti nei progetti di restyling della palestra della scuola Granacci, per la riqualificazione della scuola del Padule e della scuola primaria Michelet di Antella.

Il sindaco ha toccato il tema grandi opere sul territorio di Bagno a Ripoli ricordando i lavori per la realizzazione della terzia corsia dell’autostrada e della variante di Grassina. Ha quindi ribadito l’importanza del progetto “Jumbo Bus”, ricordando l’incontro di pochi giorni fa a Bruxelles con il commissraio europeo per l’ottenimento di finanziamenti. Tra le novità anticipate dal sindaco, il bando, al via entro la fine del 2017, rivolto ad artisti ripolesi e non solo, con particolare attenzione agli emergenti, con cui il Comune intende dotare i parchi e i giardini pubblici di un’opera d’arte contemporanea con un’installazione all’anno.

L’intervento su Mondeggi

Al termine dell’intervista parola al pubblico. Stefano, un agricoltore che simpatizza per gli occupanti di Mondeggi, presenti in piazza con una delegazione, ha posto il tema del futuro dei terreni oggi coltivati “abusivamente”. Casini ha rinnovato la disponibilità ad un incontro quando Mondeggi bene comune si costituirà in associazione legale. E’ interventuto quindi Roberto, che ha citato al sindaco un documento stilato da alcuni giuristi, nel quale si sostiene la possibilità di dare in gestione un “bene comune” ad una comunità di cittadini anche non associati. A quel punto, prima che i toni diventassero troppo polemici, sono stati gli assessori Paolo Frezzi e Francesca Cellini ad appartarsi con gli occupanti di Mondeggi per un confronto sulle loro richieste e verificare la possibilità di aprire un “canale diplomatico”. Probabilmente un incontro sarà fissato nei prossimi giorni.

Finale con il bagno di folla previsto. Sindaco protagonista di abbracci, baci, selfie, strette di mano, pacche sulle spalle.  “La piazza gremita – ha commentato Casini – è una bellissima iniezione di fiducia sia per me che per la giunta. Un’ulteriore spinta a lavorare da qui alla fine del mandato con ancora più forza e energia. É stata una grande festa di partecipazione, l’occasione per conoscere il parere sul nostro operato e i consigli di tantissimi cittadini che hanno voluto esserci con il sorriso, e perché no?, anche con qualche critica costruttiva. Tutti con un unico obiettivo condiviso: rendere ancora migliore il futuro di Bagno a Ripoli”.

Pietro Pignotti

Rispondi