Nuovi presidi per la media Redi e il Gobetti-Volta

Il professor Simone Cavari

Lasciano Bagno a Ripoli due storici dirigenti scolastici. Il professor Marco Panti, dirigente dell’Istituto comprensivo Caponnetto (scuole Redi, Michelet, Marconi, Masi, Milani, Cocchi e Franci), che va in pensione dal primo settembre, e la professoressa Clara Pistolesi, che lascia il guida dell’Istituto Gobetti-Volta per andare a dirigere l’Istituto comprensivo Rignano-Incisa Valdarno.

La professoressa Clara Pistolesi

Al posto del professor Panti arriva la professoressa Maria Luisa Rainaldi, dalla direzione dell’Istituto comprensivo Pieraccini di Firenze. A sostituire la professoressa Pistolesi è stato nominato il professor Simone Cavari, dalla direzione didattica del Circolo 1 di Sesto Fiorentino. I trasferimenti sono stati disposti con decorrenza 1 settembre 2017 dall’Ufficio scolastico regionale del Miur.

La fama della professoressa Rainaldi, suo malgrado, la precede. A maggio il suo nome è finito sui giornali per la rivolta nei suoi confronti da parte di 17 insegnanti che firmarono tutti una richiesta di trasferimento. L’accusa alla preside era di “aver creato un pessimo clima all’interno della scuola”. L’Ufficio scolastico regionale fu costretto ad inviare gli ispettori per chiarire la vicenda e cercare di appianare i dissapori. A risolvere la querstione fu una dichiarazione della stessa Rainaldi:  “Non conosco i motivi per i quali i 17 docenti abbiano chiesto il trasferimento — dichiarò alla stampa – Se l’attribuiscono a me, per rasserenare gli animi posso dire che per motivi personali tra qualche tempo andrò via da Firenze. E me ne vado in maniera molto serena perché tutte le scelte che ho fatto non sono state dettate dal personalismo ma da un qualcosa di più alto: il bene della scuola”.

Il slauto al professor Marco Panti

Intanto venerdì 30 giugno, nella palestra della scuola primaria “Marconi” di Grassina, si è tenuto l’ultimo collegio dei docenti di quest’anno scolastico. Nell’occasione è stato festeggiato e salutato il professor Marco Panti, che non ha nascosto un po’ di emozione nel chiudere una carriera a servizio della scuola.

Rispondi