Scatta l’ora X per il caostraffico in via di Rosano: chiude l’Aretina, tutte le auto su Bagno a Ripoli. I semafori “intelligenti” arriveranno a settembre (video)

Ci siamo, l’ora X per il rischio di traffico caos in via di Rosano (come anticipato da QuiAntella) sta per arrivare. L’Ufficio Viabilità della Città Metropolitana, in accordo con il Comune di Fiesole, informa che la Ss 67 “Tosco Romagnola” sarà chiusa per lavori a Compiobbi, da Piazza Mazzini ai Campacci – casa cantonale Anas, dal 17 luglio al 13 agosto. Per il tratto di Anchetta la chiusura è fissata dal 21 agosto al 2 settembre.
Si tratta di una chiusura totale per lavori che riguardano la fognatura ed in particolare opere di posizionamento del tubo di depurazione. Lavori che il territorio attende da oltre 20 anni, molto importanti per la messa a norma della depurazione della Valle dell’Arno. Cantieri che, com’è prevedibile, portaranno anche qualche disagio per chi percorre questa strada.

Gli itinerari alternativi consigliati sono la Sp 34 via di Rosano e la Sp 84 di Molin del Piano. In particolare chi viaggia verso Firenze può prendere la provinciale 34 “di Rosano” in corrispondenza della rotatoria di Pontassieve o la provinciale 84 “di Molin del Piano” con deviazione a “Le Sieci”.
Chi arriva da Firenze ed è diretto a Pontassieve può percorrere la Sp34 “di Rosano” a partire dall’innesto con via Marco Polo per poi immettersi sulla statale 67 in corrispondenza della rotatoria di Pontassieve.

Intanto il Comune di Bagno a Ripoli annuncia che in via di Rosano, arriva la centralina “intelligente” che coordinerà i semafori presenti sulla Sp 34 rendendo il traffico più fluido e regolare ed evitando code e ingorghi. Questo il risultato dell’intervento da diecimila euro messo in atto dal Comune per aumentare la sicurezza stradale in prossimità di Vallina. Il nuovo “cervellone” entrerà in funzione solo alla fine di agosto e servirà alla programmazione multipla dei cicli temporali di due semafori già presenti sulla strada, riducendo i tempi di attesa degli automobilisti e favorendo lo scorrimento delle automobili. L’installazione della nuova centralina semaforica sarà effettuata in un periodo di particolare intensità per il traffico su via di Rosano. Alle auto che già circolano quotidianamente si aggiungeranno quelle a cui sarà preclusa la strada parallela sull’altra riva dell’Arno, interessata dai cantieri di Anas. Durante questo lasso di tempo, quasi tutti i semafori tra Rimaggio e Vallina saranno presidiati dalle pattuglie della Polizia municipale.

“L’intervento, reso possibile da una variazione di bilancio – dice il sindaco Francesco Casini –, è solo il primo passo per l’ammodernamento degli impianti semaforici su via di Rosano e la creazione di vere e proprie ‘onde verdi’ su una strada dove ingorghi, code e purtroppo anche brutti incidenti sono all’ordine del giorno. Ci facciamo carico della prima tranche dei lavori ma servono altri 50 mila euro per completare la sincronizzazione dei semafori. Su questo, insieme ai sindaci dei comuni limitrofi, ci auguriamo che ci sia la possibilità di un confronto con la Città metropolitana, ente competente della Sp 34, e con Anas, che sta effettuando una serie di lavori sulla Ss 67, affinché possano contribuire a reperire queste ulteriori risorse, necessarie per garantire la sicurezza dei residenti del territorio e dei tantissimi pendolari che ogni giorno lo attraversano”.

Ecco il video realizzato dalla Città Metropolitana sui lavori imminenti e le disposizioni di traffico.

Rispondi