Il Comune compra l’area per il parco urbano di Grassina

Il Comune di Bagno a Ripoli ha provveduto alla notifica della determinazione dell’indennità provvisoria di esproprio relativa all’acquisizione delle aree private interessate dalla realizzazione del Parco urbano di Grassina. Si tratta del progetto presentato a suo tempo e finanziato dal Governo nel piano periferie, per un totale di 300mila euro, che prevede la realizzazione di un grande parco lungo la pista ciclabile di Grassina (vedi articolo).

La notifica, che di fatto sancisce il passo ufficiale per l’acquisizione dei terreni, è stata inviata al proprietario, Guidobaldo Passigli, con il quale era già stato preso un accordo di esproprio bonario. L’indennità proposta dal Comune nell’ipotesi di accettazione (comprensiva della maggiorazione del 50%
prevista dalla legge) è di 83.673 euro.

Rispondi