Genitori scrivono al preside della scuola Redi: “Grazie per aver salvato nostro figlio da un futuro di violenza”

La scuola Redi a Ponte a Niccheri

Più abituato alle proteste che agli elogi, alle lamentazioni che ai complimenti, il preside della scuola media Redi, Marco Panti, è rimasto davvero colpito dall’accorata lettera ricevuta da due genitori di un alunno che ha appena terminato il ciclo di studi delle medie alla scuola di Ponte a Niccheri. Nella lettera, che potete leggere qui sotto cliccandovi sopra, si ringraziano gli insegnanti e l’organizzazione scolastica per aver risolto alcune problematiche particolarmente delicate che riguardavano loro figlio.

“Normalmente la stampa e gli organi di informazione sono prodighi di informazioni negative e di denuncia nei confronti del mondo della scuola, provenienti a vario titolo da utenti della medesima che dall’esterno trovano facile motivo di sparare sul quartier generale – commenta il professor Panti – Una volta tanto abbiamo ricevuto però una bella lettera di ringraziamento dai genitori di un alunno. Ovvio che la situazione descritta potrebbe essere ripetuta per molti altri casi, che rimangono silenziosi. Fa piacere leggere tali sentiti apprezzamenti”.

Rispondi