La chiesa di Sant’Andrea a Morgiano cade a pezzi, appello all’arcivescovo Betori (fotogallery)

La piccola chiesa di Sant’Andrea a Morgiano cade a pezzi. La facciata è quasi completamente scorticata in più punti, il tetto non offre più un riparo sicuro e ha necessità di interventi strutturali, le pareti interne presentano crepe evidenti. La chiesetta, appoggiata sulla collina dell’omonima frazione, fa parte della parrocchia di San Bartolomeo a Quarate.

Da anni a Sant’Andrea a Morgiano non si svolgono più cerimonie religiose. L’ultima messa, ricorda il custode che vive nella canonica, è stata celebrata nel 2012. Circa un anno fa la chiesa ospitò un funerale per espresso desiderio della defunta, ma si è trattata di un’eccezione.

In realtà l’antica porta, che fu immortalata anche dall’obiettivo del fratelli Alinari, è sempre chiusa. Il problema di un restauro è legato ai costi. Il parroco, don Renato Bellucci, non ha i fondi sufficienti per un impegno del genere. Forse dovrebbe prendere a cuore l’intervento direttamente l’arcivescovado di Firenze. Cardinale Betori, può farci un pensiero?

1 Commento

Rispondi