Passerella di Vallina, affidato il progetto esecutivo: ecco la società che ha vinto

Il progetto per la passerella di Vallina è stato affidato. Parte così ufficialmente l’iter che dovrà portare alla realizzazione del collegamento ciclopedonale tra le due sponde dell’Arno.

Ad aggiudicarsi l’incarico da parte della Città Metropolitana di “esecuzione servizi di progettazione definitiva, esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione” dell’intervento è stata la “RTP Politecnica Ingegneria ed Architettura Soc. Coop. ARLL (Capogruppo)/Studio tecnico associato di ingegneria di prof. Andrea Vignoli e ing. Claudio Consorti/ prof. ing. Raffaello Bartelletti con sede in Modena” che ha offerto un ribasso del 34,10% sulla base d’asta. La progettazione verrà quindi a costare 79.109 euro.

La passerella di Vallina è un ponte di passaggio (lungo circa 140 metri) riservato a ciclisti e a pedoni. Collegherà piazza Mazzini, a Compiobbi (Comune di Fiesole) con la riva opposta, in località Vallina (Comune di Bagno a Ripoli). Il nuovo attraversamento sarà realizzato per incrementare la mobilità sostenibile e in questo modo ridurre le emissioni inquinanti. Costerà circa un milione di euro, finanziati con il “bando periferie” del governo.

Una volta completata, la passserella consentirà a quanti risiedono in sinistra idrografica dell’Arno e, in modo particolare, per i cittadini di Vallina e Villamagna, di accedere direttamente alla stazione ferroviaria di Compiobbi. Inoltre permetterà ai lavoratori pendolari, agli imprenditori, ai clienti e ai visitatori di accedere alla zona industriale di Vallina attraverso il servizio di trasporto pubblico locale, su gomma e su ferro, presente in riva destra. Un progetto strategico pensato in una prospettiva di interconnessione tra i mezzi di trasporto che consentirà di collegare direttamente Vallina e il suo entroterra al sistema di trasporto nazionale e internazionale, come alta velocità e aeroporto.

Rispondi