La scuola Cocchi di Balatro si rifà il look: inaugurato il nuovo giardino. Via ai lavori per la palestra della Redi

Articolo di Pietro Pignotti

Il nuovo giardino dell’asilo “Bruno Cocchi” di Balatro è una realtà. La presentazione abambini e genitori ieri, mercoledì 13 settembre. I lavori di rimessa a nuovo hanno riguardato tutta l’area verde della scuola, completamente riqualificata e dotata di nuove alberature, giochi più sicuri, spazi per murales e per realizzare orti in cassetta a misura di piccoli contadini.

Il pomeriggio di inaugurazione svoltosi proprio nella nuova area verde, in un clima festoso, ha visto la partecipazione oltre che dei numerosi piccoli alunni, felici del nuovo look della propria scuola, e dei loro genitori, del sindaco Francesco Casini, della dirigente dell’istituto comprensivo “Antonino Caponnetto” Maria Luisa Rainaldi, degli assessori Enrico Minelli e Annalisa Massari, dei tecnici comunali e del presidente del consiglio d’istituto Marco Mancini.

“Siamo tutti molto soddisfatti del risultato di questi lavori – ha detto il sindaco – e siamo sicuri che i bambini si troveranno meglio e si sentiranno più sicuri. Ed è proprio sul tema della sicurezza che abbiamo investito. Grazie ai fondi ottenuti dal governo tramite il piano periferie stiamo dando al nostro comune scuole più sicure, moderne, efficienti e anche belle. Abbiamo rinnovato il giardino della scuola Cocchi, stiamo mettendo in sicurezza la scuola “Luigi Michelet” tramite un lavoro strutturato in più fasi e a breve andremo ad inaugurare la palestra della scuola secondaria “Granacci”, senza dimenticare i prossimi lavori che riguarderanno la messa in sicurezza della palestra della scuola media “Redi”. Nel 2017 abbiamo investito oltre un milione in queste opere di rifacimento. È senza dubbio un periodo importante per la sicurezza delle scuole nel nostro comune, non vogliamo sbagliare”.

La presentazione del nuovo giardino, dopo il tradizionale taglio del nastro del sindaco Casini stavolta coadiuvato dai suoi “piccoli assistenti”, è stata seguita da un aperitivo con tutti i partecipanti.

Nel dettaglio gli interventi principali in corso o realizzati nelle scuole del territorio durante i mesi estivi:

Scuola dell’infanzia “Bruno Cocchi” – I lavori terminati secondo il cronoprogramma hanno riguardato: opere di movimento terra, regimazione delle acque e installazione di nuovi giochi completi di pavimentazione anti trauma. Installata un’area di circa 20 mq da adibire a spazio didattico all’aperto. Illuminazione completamente rinnovata con lampade a led. Il giardino risistemato, con la regolarizzazione dei terreni, la piantumazione di nuove essenze arboree e l’eliminazione delle aree di ristagno. Una parte del muro di cinta che delimita il giardino, grazie all’impiego di un intonaco speciale, è stata destinata all’attività didattica e alla creatività dei bambini, pronta ad ospitare disegni e murales. Previsti anche alcuni risanamenti interni. L’investimento complessivo stanziato è di oltre 100mila euro, concessi come “spazio finanziario” dal governo per il 2017.

Scuola primaria “Luigi Michelet” – Il progetto di miglioramento energetico e acustico e di manutenzione straordinaria della scuola ha ottenuto dal governo gli spazi finanziari per il 2017 e ha previsto un investimento pari a 487mila euro. Come già da tempo comunicato e concordato con genitori e insegnanti, l’intervento è stato suddiviso in tre fasi: una prima parte è stata realizzata adesso, una sarà effettuata nei mesi invernali e la restante la prossima estate. Il primo lotto ha compreso la realizzazione della nuova pavimentazione nelle aule e corridoio del piano terreno e l’imbiancatura delle pareti delle aule. Stante l’intervento parziale l’ufficio tecnico ha già previsto tutte le necessarie accortezze al fine di rendere perfettamente fruibile e rispondente a tutte le norme di sicurezza la scuola stessa. Il secondo lotto prevede la risistemazione dell’area verde esterna e avrà inizio nei mesi invernali, così da rendere fruibile il giardino entro la prossima primavera. Il terzo lotto sarà realizzato durante la pausa estiva da giugno a settembre 2018 e comprenderà tra gli altri interventi la realizzazione di un “cappotto” sulle pareti esterne al fine di migliorare l’efficienza energetica dell’edificio e la sostituzione di tutti gli infissi al fine di aumentare l’isolamento termico ed acustico, la realizzazione di controsoffitti in cartongesso ignifugo, la sostituzione totale delle plafoniere con gruppi a led, e il completamento della sostituzione della pavimentazione e della tinteggiatura di tutti i locali. É prevista la sistemazione dell’area esterna: da novembre 2017 a marzo 2018 saranno realizzati i lavori – questo investimento sarà di circa 180 mila euro – e i bambini potranno quindi usare il giardino sia in autunno che nella prossima primavera.

Palestra scuola secondaria di primo grado “Granacci” –  È giunto a termine l’intervento di manutenzione straordinaria e di adeguamento antincendio delle due palestre della scuola Granacci di via Plessis e Robinson e, con la riapertura del nuovo anno scolastico, potranno essere essere riprese le attività sportive al coperto in ambienti completamente rinnovati. I lavori hanno riguardato tutto il padiglione, dalle facciate agli interni, restituendo alla comunità di Bagno a Ripoli ambienti sicuri e confortevoli. L’appalto ha comportato una spesa complessiva di circa 600 mila euro, al netto del ribasso d’asta e compreso l’Iva.

Palestra scuola primaria di secondo grado “Redi” – La prima fase dei lavori, al via nelle prossime settimane, prevede il rifacimento completo della pavimentazione utilizzando un manto in gomma di qualità specifica per campi indoor; l’installazione di materiale fono-isolante all’intradosso della copertura per ridurre il rumore percepito durante le attività, la sostituzione di alcuni vetri degli infissi esistenti; la sostituzione della rete di pallavolo; la realizzazione di protezioni in gomma anti-trauma in corrispondenza delle zone più soggette e pericolose per gli urti; l’imbiancatura completa dei locali comprensiva dei servizi igienici. La seconda fase prevede alcuni interventi da effettuare nella zona sportiva esterna. In accordo con la scuola, è stato previsto di effettuare il rifacimento del campo di pallavolo esterno, adiacente al locale palestra, con pavimentazione in erba sintetica e la realizzazione di una recinzione para-palloni perimetrale al campo. Allo studio la possibilità di effettuare il medesimo intervento del campo di pallavolo, anche per il campo di calcetto per la pista di atletica. L’importo dei lavori complessivamente delle 3 fasi ammonta a 110mila euro lordi.

 

Rispondi