Contro l’attraversamento selvaggio arrivano in via dell’Antella i parapedonali davanti all’ospedale

La denuncia di QuiAntella, il 2 novembre scorso (vedi articolo), ha sortito gli effetti sperati. Contro gli attraversamenti selvaggi di pedoni kamikaze in via dell’Antella, davanti all’ospedale, arrivano i parapedonali. Erano ormai un diluvio le segnalazioni di automobilisti che si sono trovati di fronte pedoni indisciplinati che, per risprmiare dieci metri di strada, attarversano lontano dal passaggio in sicurezza regolato dal semaforo. Un fenomeno insistito e ancor più rischioso all’imbrunire.

“Già la scorsa settimana – dice il sindaco Francesco Casini – ci siamo incontrati con l’Azienda Usl Toscana Centro e i responsabili dei cantieri in corso all’ospedale di Santa Maria Annunziata per parlare del piano di ammodernamento della struttura e per individuare le misure più efficaci per garantire un sicuro attraversamento pedonale di via dell’Antella e una migliore accessibilità dal parcheggio. A questo scopo, saranno collocati in breve tempo parapedonali e apposita segnaletica. Va anche detto che esiste già oggi un attraversamento pedonale protetto da semaforo, che molti pedoni però non utilizzano correttamente, preferendo attraversare la strada in maniera irregolare. Per attraversare in sicurezza va usato il passaggio pedonale, questo deve essere chiaro a tutti, utenti e dipendenti. Per quanto riguarda le altre criticità sollevate, teniamo presente che tutta l’area dell’ospedale al termine dei cantieri sarà completamente risistemata. Sarà ricostruito il parcheggio, che avrà una maggiore continuità rispetto all’area ospedaliera e sarà realizzato un percorso ciclabile protetto rispetto alla viabilità. Un progetto di grande riqualificazione che risolverà i problemi e porterà benefici agli utenti dell’ospedale e a chi ci lavora”.

Rispondi