Inaugurato il nuovo poliambulatorio della Fratellanza popolare di Grassina: 30 specialità, 40 professionisti, tariffe popolari (fotogallery)

Il taglio del nastro da parte del presidente Michele Cotugno e del sindaco Francesco Casini

Trenta specialità, una quarantina di professionisti, apparecchiature all’avanguardia, nuova sala per la fisiatria, ambulatori completamente ristrutturati e riorganizzati, un investimento di 400mila euro: questo è “Grassina Salute”, il progetto, divenuto realtà, inaugurato ieri dalla Fratellanza popolare di Grassina. Il taglio del nastro del nuovo poliambulatorio è stato fatto congiuntamente dal presidente della Fratellanza, Michele Cotugno, e dal sindaco Francesco Casini.

“Con questo progetto vogliamo offrire alla cittadinanza servizi sempre migliori e più qualificati – ha detto il presidente Cotugno – Lavoriamo per il benessere del territorio. ‘Grassina Salute’ ha l’obiettivo di prendersi cura delle persone a 360 gradi. Il nuovo poliambulatorio offre professionisti di primo livello e attrezzature modernissime. I fiori all’occhiello sono le nuove apparecchiature per la sala di otorino e i nuovi ambienti per la fisiatria, particolarmente interessante per una popolazione che cresce costantemente di età. Ci saranno anche importanti collaborazioni con la Cri di Bagno a Ripoli e la Misericordia dell’Antella al di là dei campanili. Non saremo in conflitto con il servizio pubblico ma lo integreremo”. La direzione sanitaria del polimabulatorio è stata affidata al dottor Francesco Russo.

“La Fratellanza popolare di Grassina è un punto di riferimento importante per tutto il territorio – ha detto il sindaco Casini – Offre servizi medici e sociali di qualità”. “Le associazioni di volontariato mettono il proprio impegno a servizio del territorio – ha sottolineato Attilio Farnesi, presidente di Anpas Toscana – Non come il privato la cui azione è finalizzata al profitto”.

I servizi offerti da “Grassina Salute” non saranno convnzionati con il Servizio sanitario nazionale ma – assicura il presidente – le tariffe andranno incontro alla popolazione: “La Fratellanza non deve lucrare sui malati, praticheremo tariffe molto vicine al ticket”.

In occasione dell’inaugurazione il sindaco Casini ha consegnato al presidente Cotugno una targa dove l’Amministrazione comunale si congratula con i socie e i volontari della Fratellanza popolare. Finale con un gran buffet, cucinato dagli stessi volontari, offerto a tutti i presenti.

 

Rispondi