Cinque proposte per l’acquisto della Villa di Mondeggi e dei poderi

E’ scaduto il 30 novembre scorso il termine previsto dall’avviso pubblico della Città Metropolitana di Firenze per la raccolta di manifestazioni di interesse all’acquisto e valorizzazione del complesso Villa Mondeggi e di poderi agricoli (coloniche e terreni) della Società Agricola Mondeggi Lappeggi. A presentare le manifestazioni di interesse sono privati e società. Uno è arrivata anche dal Comitato Mondeggi bene comune che sta occupando da tre anni due coloniche e coltivando parte dei terreni. Al momento la Città Metropolitana preferisce mantenere il riserbo sui mittenti delle proposte.

Benedetta Albanese

“Sono state presentate cinque manifestazioni d’interesse – spiega Benedetta Albanese, consigliera della Città Metropolitana delegata al Patrimonio – che saranno esaminate secondo le procedure e i tempi necessari a riguardo. Le stesse, come già scritto nell’avviso, non hanno alcun carattere vincolante per la Città metropolitana e non costituiscono alcun titolo o condizione, né posizione di vantaggio o prelazione o qualsiasi altro diritto rispetto alle decisioni che potremo assumere discrezionalmente. Saranno uno strumento per modulare al meglio la nostra scelta. Ci sono equilibri delicati da rispettare, per questo per ora preferiamo non divulgare chi ha presentato i progetti”.

In vista del miglior collocamento sul mercato dei beni e anche in alternativa all’acquisto in un unico lotto di tutti i beni, era stato prevista nell’avviso la possibilità anche di manifestare interesse all’acquisto o anche alla locazione/concessione di uno o più dei beni. “Ad un primo sommario esame – spiega ancora Albanese – le proposte risultano differenziate con diversi ipotesi, fotografando una realtà composita. Le valuteremo con ogni attenzione”.

1 Commento

  1. mi domando se chi ha manifestato la manifestazione di interesse abbia preso visione e sappia perlomeno dove e come sono state fatte ridurre dalla città metropolitana ex regione CADONO A PEZZI COME LA VILLA OCCORRE DISTRUGGERLE RIDURLE A SUOLO E RICOSTRUIRLE

Rispondi