Chiude la filiale Mps dell’Antella, il paese perde una delle tre banche di riferimento

Il Monte dei Paschi saluta l’Antella. La sede della banca che si trova nell'”appendice” di piazza Peruzzi, all’inizio di via di Montisoni, chiuderà la prossima settimana. Venerdì 19 gennaio sarà l’ultimo giorno di apertura, da lunedì 22 tutta l’attività e il personale saranno trasferiti alla sede di Ponte a Ema, sulla quale campeggia ancora l’insegna della vecchia Banca Toscana. Nessun problema per i correntisti che vedranno in automatico trasferite tutte le loro posizioni alla nuova sede, anche se dovranno cambiare l’Iban di riferimento.

La decisione di chiudere la filiale di Antella da parte della direzione centrale di Mps è arrivata alla dirigente poco prima di Natale e non è stata una sorpresa piacevole. Sembrava che il piano industriale di ristrutturazione della rete di sportelli di Mps salvasse la sede dell’Antella, ma così non è stato. Probailmente ha pesato sulla scelta della chiusura il fatto che i locali non sono di propietà della banca ma della Curia. Resterà comunque attivo lo sportello Bancomat. Per l’Antella c’è la perdita di un servizio, che per molti clienti era sotto casa, e soprattutto la competenza, l’affidabilità e la disponibilità di Antonella e Francesca, le due storiche dipendenti della filiale, diventate un vero e proprio punto di riferimento per i correntisti. Saranno trasferite nella sede di Ponte a Ema, ma non sarà la stessa cosa.

Rispondi