Il sindaco Casini sulle accuse di Cittadinanza attiva: “Clima da carnevale, confermati i 3,5 milioni da Autostrade per il nostro comune”

Non si è fatta attendere la replica del sindaco Francesco Casini  alle accuse della consigliera di Cittadinanza attiva Sonia Redini, sulle contropartite di Società Autostrade per i lavori della terza corsia (vedi articolo precedente). Confermato l’esborso di 3,5 milioni per opere in favore del comune di Bagno a Ripol. Resta da definire, come è noto da tempo, la “trattativa” sul contributo per la Varainte di Grassina, ma il sindaco pare molto ottimista in merito. Insomma, stavolta pare che la critica di Cittadinanza attiva sia davvero campata in aria.

Ecco la dichiarazione del sindaco Casini: “La consigliera di Cittadinanza Attiva Sonia Redini si conferma, ancora una volta, poco attenta o nel migliore dei casi strumentale. Oppure forse sente l’aria del carnevale e ha voglia di scherzare. Quella firmata il 15 gennaio scorso è solo la prima delle convenzioni già sottoscritte tra Comune di Bagno a Ripoli e Autostrade per le opere compensative rispetto ai lavori della terza corsia dell’A1, che complessivamente valgono 3,5 milioni di euro. Si parla di accordi già pattuiti su cui non si torna indietro, che sono in attesa di partire. Vanno aggiunti altri interventi importantissimi come la realizzazione della nuova viabilità in prossimità dell’ospedale di Santa Maria Annunziata, il nuovo parcheggio e la galleria artificiale sull’autostrada nei pressi della frazione di Antella. Oltre a queste opere, l’Amministrazione comunale sta lavorando per ottenere il finanziamento aggiuntivo di 2 milioni di euro per il lotto 2 della Variante alla Sr 222 Chiantigiana, nel tratto compreso tra le località Ghiacciaia e Capannuccia. Siamo fiduciosi di chiudere al più presto anche questo importante accordo. Spiace invece notare come le opposizioni a Bagno a Ripoli, non sapendo cosa proporre di costruttivo, si divertano a costruire sempre più spesso polemiche inesistenti. È molto più difficile capire, lavorare e fare che cavalcare le strumentalizzazioni”.

Rispondi