Grassina, i volti della Rievocazione (ampia fotogallery)

La Rievocazione di Grassina ha sconfitto il meteo. In barba all’allerta pioggia lanciato dalla Protezione civile dalle 20 di ieri sera, le scene in piazza Umberto I, il corteo storico e la rappresentazione sulla collina di Mezzosso (impegnati oltre 500 figuranti) si sono svolte regolarmente sotto un cielo nuovoloso ma clemente. Soddisfatto il presidente del Cat, organizzatore della manifestazione, Daniele Locardi. Anche sotto il profilo organizzativo tutto è filato liscio nonostante la difficoltà di adempiere a tutte le disposizioni delle nuove norme per la sicurezza. Ogni via d’accesso ai luoghi della Rievocazione era stata sbarrata da mezzi pesanti per evitare qualsiasi tentativo di sfondamento. In campo 150 uomini della Protezione civile. A vegliare sulla tranquillita della serata gli agenti della Polizia municipale di Bagno a Ripoli, guidati dal comandate Filippo Fusi, e i militari della stazione Carabinieri di Grassina, agli ordini del maresciallo Andrea Esposito. Successo per l’area camper, affollatissima, allestita a fianco del parcheggio della Casa del popolo. Come sempre impressionante la cornice di pubblico che ha seguito le varie tappe della manifestazione. A rappresentare l’Amministrazione comunale, il sindaco Francesco Casini e la vicesindaca Ilaria Belli, presente il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani.

Rispondi