Domenica l’Ecomarathon di Bagno a Ripoli: in corsa anche il sindaco Casini e l’assessore Minelli. Dettagli e percorsi

Da sinistra: l’assessore Enrico Minelli, Grazia Nardini, presidente del Gruppo podistico Fratellanza popolare di Grassina, il sindaco Francesco Casini (già con la medaglia al collo), Elena Aiazzi e Francesco Sangermano di eChianti

Dopo il grande successo della prima edizione, che ha visto oltre 700 partecipanti provenienti da tutta Italia e anche da diversi paesi stranieri, torna anche quest’anno la EcoMarathon di Bagno a Ripoli con l’appuntamento fissato per sabato 21 e, soprattutto, domenica 22 aprile. Le previsioni meteo sono buone.

Come lo scorso anno, anche questa seconda edizione sarà caratterizzata da diversi percorsi tra cui gli iscritti potranno scegliere ma che avranno un minimo comune denominatore: dipanarsi completamente all’interno del comune di Bagno a Ripoli attraversandone le bellezze paesaggistiche, naturalistiche, storiche e artistiche.

Nel dettaglio, sabato 21 sarà in programma la passeggiata non competitiva di 6 km tra le colline (con partenza alle ore 15 dall’Acli di Grassina in via San Michele a Tegolaia 1) mentre la domenica sarà possibile scegliere fra tre percorsi (“EcoMarathon”, “Corri in Fontesanta” e “Alla fonte della Fata Morgana”) con partenze sempre dall’Acli di Grassina alle 8.30 per la maratona e alle 9 per gli altri percorsi.

La partenza della scorsa edizione da via Chiantigiana

“Il 22 aprile – spiega Grazia Nardini del Gruppo Podistico della Fratellanza Popolare di Grassina – è una data da evidenziare sul calendario dei runners, con la seconda edizione dell’EcoMarathon di Bagno a Ripoli, preceduta sabato 21 da una passeggiata fino alla Fonte della Fata Morgana (replica domenica mattina, senza visita). I tre percorsi competitivi della domenica hanno una lunghezza di 14, 28 e 42 chilometri. Il primo, toccando i borghi di Fattucchia, San Martino e Lappeggi, con i suoi 380 metri di dislivello, è alla portata anche dei meno allenati che comunque potranno testare bellissimi sentieri di bosco e attraversare distese di vigne caratteristiche del nostro territorio. Un po’ più impegnativo il percorso dei 28 chilometri e 950 metri di dislivello che porterà i runners fino alla ‘casina’ di Fontesanta, la punta più alta della zona, che si affaccia sulla piana fiorentina donando ai podisti un meraviglioso panorama della città. E infine la ‘regina’, la maratona, che con i suoi 42 chilometri e 1300 metri di dislivello permetterà ai runners di misurarsi su un percorso affascinante pieno di storia e immerso in una natura particolarmente bella che solo le colline del Chianti possono offrire”.

“Un percorso emozionante, un panorama bellissimo dalle colline affacciate su Firenze, un’organizzazione che non lascia niente al caso e un’accoglienza ottima – dice il sindaco Francesco Casini, che parteciperà alla gara da 28 Km – Ci sono tutti i presupposti perché l’EcoMarathon diventi sempre più un riferimento a livello nazionale per gli amanti del trail. Con la seconda edizione, sono sicuro che riusciremo a bissare il successo dello scorso anno. Un ringraziamento a tutti gli organizzatori, al Gruppo Podistico della Fratellanza Popolare di Grassina e a eChianti, che già da tempo ‘corrono’ per curare tutto nei minimi dettagli. Da parte dell’Amministrazione comunale si rinnova il supporto a questa manifestazione che coniuga sport, benessere, natura: una vetrina importante per il nostro territorio, per far conoscere le sue bellezze, il suo patrimonio artistico e culturale e i prodotti della terra”. “Prossimamente – ha annunciato il sindaco – Lanceremo un’App per i cittadini di Bagno a Ripoli capace di misurare i passi percorsi, un modo per incentivare il movimento che è sinonimo di salute”. Per i migliori “passeggioni” saranno previsti dei premi.

“Sarà una bellissima giornata di natura e benessere – aggiunge l’assessore comunale allo sport Enrico Minelli, che si impegnerà nella corsa da 14 Km –. Un’occasione per gli appassionati di podismo, per i professionisti ma anche per i meno allenati, per cimentarsi in diverse tipologie di percorso, tutte interamente ospitate sulle nostre colline, dal capoluogo fino all’Antella e a Grassina. Uno scenario spettacolare, che consentirà ai partecipanti di tenersi in forma ammirando un panorama mozzafiato e condividendo i valori positivi dello sport”.

Un appuntamento che si rinnova grazie al sostegno di diverse realtà del territorio (a partire da Azienda Agricola San Quirico, Banco Fiorentino, Ciabatti Ricevimenti, Publiacqua e Unicoop Firenze sezione soci di Bagno a Ripoli) e al grande sforzo organizzativo messo in campo, oltreché dal Gruppo Podistico Fratellanza Popolare di Grassina, anche dal portale di marketing territoriale eChianti.it. Circa 150 i volontari coinvolti nell’organizzazione.

Le iscrizioni sono ancora aperte sul sito www.ecomarathonbagnoaripoli.it e potranno essere fatte anche in loco fino a un’ora prima della partenza. Complessivamente saranno premiati 216 atleti a partire dalle prime tre donne arrivate e i primi tre uomini arrivati per ogni percorso competitivo passando poi per premi speciali ai primi tre di ogni categoria femminile e maschile per ogni percorso competitivo suddivisi per fasce di età.

Ogni partecipante riceverà il biglietto per un doppio ingresso al prezzo di uno alla mostra “Con dolce forza. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento”, in programma all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Ponte a Ema fino a domenica 13 maggio.

Rispondi