Botta e risposta tra gli studenti della Redi con sindaco e giunta: gli impegni strappati e quelli rimbalzati (fotogallery)

I consiglieri della Redi con l’Amministrazione comunale

Senza alcun timore revenziale e con proprietà di argomentazioni gli alunni-consiglieri della media Redi, tutti con la maglietta d’ordinanza, hanno interrogato il sindaco Francesco Casini e la giunta comunale (presenti gli assessori Frezzi, Minelli, Massari, Belli) sui problemi della loro scuola. Alla seduta speciale del Consiglio comunale, che si è tenuta stamani, venerdì 11 maggio, nei locali della Biblioteca di Ponte a Niccheri, hanno partecipato una trentina di studenti della Redi, che compongono il “consiglio” della scuola, capitanati dalla sindaca Luna Rappezzi della II C. L’assemblea è stata “guidata” dal presidente del Consiglio comunale Francesco Conti. Numerose le questioni sollevate dai ragazzi: dalla mancanza di un auditorium, al traffico davanti alla scuola negli orari di entrata e uscita; dalla manutenzione dell’immobile a quello degli impianti sportivi. Qualche impegno da parte dell’Amministrazione comunale è stato strappato, altre richieste “saranno prese in considerazione”, altre ancora hanno ricevuto un no che il sindaco e gli assessori hanno cercato di motivare nel modo più chiaro.

Gli impegni immediati riguardano il ripristino delle porte rotte in alcuni bagni, la riparazione di una perdita di acqua in II F, lo spargimento di ghiaino nell’area del giardino adibita a “Club degli studenti”. Più complicato prevedere nell’immediato una copertura o l’installazione di un gazebo che protegga i tavoli dal guano degli storni e dalla pioggia. Su questo punto c’è stato un garbato ma fermo botta e rispostra tra il sindaco Casini e la sindaca Rappezzi: “Magari la prossima volta che organizzate qualcosa di simile, consultateci, così troviamo le soluzioni per tempo”, ha detto Casini. “Avevamo bisogno di spazi che nella scuola non ci sono”, ha replicato Rappezzi. “E i tavoli chi ve li ha dati?”, ha insistito il sindaco. “Li abbiamo comprati con i proventi dei nostri mercatini”, l’ha ‘ghiacciato’, la sindaca.

Il sindaco Francesco Casini e la sindaca Luna Rappezzi

La seduta era iniziata con un’interrogazione su alcuni ritardi degli autobus a servizio della scuola, seguita dalla richiesta di informazioni relativa alla realizzazione di un nuovo auditorium su cui il Comune sta valutando alcune ipotesi. La giunta ha successivamente preso atto della mozione del consigliere Emanuele per riqualificare, oltre alla nuova palestra completamente ristrutturata e recentemente inaugurata, anche i bagni. E’ stato  annunciato l’avvio del registro elettronico a ottobre, grazie al raddoppio della linea internet. Assicurato che nel 2019 partiranno i lavori per realizzare la pista ciclabile tra Ponte a Niccheri e Antella. Ma è stato anche spiegato che al momento i marciapiedi da via di Belmonte a via dell’Antella non possono essere subito realizzati: sono però previsti nell’ambito della più ampia riqualificazione della viabilità della zona nel contesto di importanti cantieri come quello della Variante di Grassina. Così come è stato illustrato che la stesura di un manto di erba sintetica per il campo da calcio potrà essere realizzata solo dopo i lavori antisismici da un milione di euro circa che partiranno questa estate, se ne parlerà quindi nel 2020. “Mi sono sembrati sinceri e le loro risposte abbastanza chiare. Sì, è stata un’esperienza interessante”, ha commentato al termine della seduta la “sindaca” della Redi, Luna Rappezzi.

Presenti fra il pubblico la dirigente scolastica dell’Istituto Caponnetto Maria Luisa Rainaldi, la vicepreside Silvia Zuffanelli (entrambe molto orgogliose dei propri ragazzi), alcuni docenti della Redi, i consiglieri comunali Mirko Briziarelli e Sonia Redini.

Questi i nomi degli studenti-consiglieri: Tina Abbate, Emma Alpigiani, Asia Atzei, Davide Barbetti, Emanuele Bonechi, Renè Cappelli, Sofia Bagnoli, Alice Casini, Francesca Celli, Lorenzo Ciulli, Mirko Crescioli, Camilla Della Lunga, Iside Galli, Pietro Iaku Mannucci, Andrea Lovelli, Tommaso Mattei, Dario Matteuzzi, Margherita Mozzanti, Alessia Mecaj, Cosimo Menichetti, Marta Merciai, Martina Nicosia, Andrea Piazza, Luna Rappezzi (la sindaca della “Redi”), Filippo Rufo, Allegra Taddei, Ambra Vegni, Niccolò Viti, Alessandro Zucchini.

Le pagelle di sindaco e giunta: 

Sindaco Francesco Casini – Un po’ ampolloso ma efficace nel richiamo al rispetto dei doveri. Cita Kennedy e Diderot. Sborone – 6,5
Vicesindaca Ilaria Belli (sanità, sociale) – Nessuno la chiama in causa – sv
Assessore Paolo Frezzi (urbanistica) – Parla ai ragazzi di “previsioni urbanistiche”, “rischio idraulico” e “casse di espansione”. Va sottotitolato – 5
Assessore Enrico Minelli (lavori pubblici) – Il più in sintonia con i ragazzi. Parla come mangia, in certi casi è un difetto: oggi no – 8
Assessora Annalisa Massari (scuola, cultura) – Divaga sul personale ma non usa tecnicismi – 6-
Presidente del Consiglio Francesco Conti – Inizia un tantino inteccherito ma pio si scioglie e fa anche il traduttore di Frezzi. A suo agio –

Rispondi