Luci accese anche di giorno nel parcheggio dell’ospedale di Ponte a Niccheri: chi paga lo sperpero?

C’è stato un periodo, lo scorso inverno, dove davanti all’ospedale dell’Annunziata, a Ponte a Niccheri, di sera c’era un buio totale. Ora, invece, da diversi giorni, le luci del parchegio sono costantemente accese, anche durante il giorno. Arduo ipotizzare che ci sia una ragione valida. Lo spreco riguarda sia i lampioni del parcheggio riservato ai dipendeti che quelli dell’area di sosta per il pubblico. Perché questo sperpero di energia aletrica? Chi paga la bolletta? Il Comune di Bagno a Ripoli o la Asl? Comunque noi cittadini. E se anche a spendere fosse la Scaf, la società che ancora per qualche settimana gestirà il parcheggio, lo spreco di energia, un bene prezioso, grida vendetta. Cosi si usa dire fra gente di buon sennso: l’ultimo spenga la luce.

Rispondi