La mostra “Con dolce forza” all’Oratorio di S.Caterina chiude in profondo rosso: 40mila euro di deficit

Il presidente del Consiglio regionale Giani, il sindaco Casni, il direttore degli Uffizi Schmidt, l’assessora Massari il giorno dell’inaugurazione

La mostra “Con dolce forza. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento” organizzata dal Comune di Bagno a Ripoli all’Oratorio di Santa Caterina, termina con un bilancio finanziario in profondo rosso. Il deficit tra entrate e uscite è di circa 40mila euro.

L’esposizione, allestita con la prestigiosa collaborazione della Galleria degli Uffizi, dall’ 8 marzo al 13 maggio scorso, ha riiscosso indubbia attenzione da parte dei media e offerto iniziative collaterali (come la serata con protagonista la cantante Irene Grandi) di successo popolare. Tuttavia gli incassi da vendita di biglietti e cataloghi non si sono neanche avvicinati alla copertura dei costi dell’evento.

Nella conferenza stampa di presetazione della mostra, il sindaco Casini aveva indicato in circa 60mila euro le spese complessive di allestimento, il 15 per cento delle quali (quindi circa 9mila euro) coperto da sponsorizzazioni. A questi vanno aggiunti gli introiti dalla vendita dei biglietti e dei catalghi: circa 10mila euro. Per uno sbilancio, appunto, di 40mila euro.

Rispondi